Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

I cento passi contro la mafia: così il Gargano che non si arrende mostra i muscoli contro minacce e intimidazioni

La manifestazione antimafia di ieri a Monte Sant'Angelo 'Il silenzio non fa per noi" al quale hanno preso parte anche il sindaco Pierpaolo D'Arienzo e il vescovo Franco Moscone

 

91 associazioni e un unico obiettivo: rompere il muro dell'omertà contro tutte le mafie, quella che soffoca la libertà individuale e che fa paura.  Che blocca lo sviluppo culturale di una comunità, che rompe i sogni e spezza le speranze. Che Monte Sant'Angelo vuole contrastare con il rumore delle parole e con l'arma della legalità.

Le immagini del corteo antimafia

Ieri sera in 1500 hanno sfilato tra le vie del centro per ribadire, dopo i gravi atti intimidatori al sindaco e ai consiglieri comunali, che "il silenzio non fa per noi". Bambini, adulti e anziani si sono uniti per urlarlo a gran voce. Al coro antimafia si è unito anche il vescovo Franco Moscone

La risposta dei criminali, purtroppo, non si è fatta attendere. Nella notte ignoti hanno dato fuoco a tre portoni del Comune.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento