Maltempo danneggia 'Lu Zitemelone', il simbolo di Panni che ai tempi di Pietro Di Toledo serviva a segnalare l'arrivo dei turchi

A danneggiarlo forse un fulmine. Oggi è un rudere, il crollo quasi definitivo è avvenuto nel 1732 per via di un fortissimo terremoto

Il maltempo che la scorsa notte ha imperversato in provincia di Foggia, ha provocato alcuni danni a “Lu Zitemelone”, simbolo di Panni. Ad annunciarlo su Facebook il sindaco Pasquale Ciruolo: "Stiamo predisponendo la chiusura della passeggiata per la salvaguardia della pubblica e privata incolumità!". Probabilmente si è trattato di un fulmine.

Una torre di vedetta, più che un castello, la sua costruzione risalirebbe al 1535 ad opera di Pietro Di Toledo. Serviva a segnalare l'arrivo dei Turchi. Oggi è un rudere, il crollo quasi definitivo è avvenuto nel 1732 per via di un fortissimo terremoto.

Come si legge su Montimedievali.net, "intorno a questa torre vi è una splendida passeggiata in cui, nelle giornate di vento, se tira la borea si passeggia ad occidente, se tira il maestrale si passeggia ad oriente. Nel 1898 la strada fu fatta allargare dal sindaco cav. Rainone e, col passare degli anni, da altri sindaci. All’estremità, dove la strada svolta per ricongiungersi all'altro versante, vi è un piccolo largo, detto Ariella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Tragedia in strada: mezzo compattatore in retromarcia investe e uccide un passante

  • Figlio va a trovare il padre (boss di Foggia), introduce droga e micro-cellulari nel carcere di massima sicurezza: arrestato

  • Incidente stradale a Foggia: violento scontro tra auto e trattore nei pressi della Statale 16

Torna su
FoggiaToday è in caricamento