Ex Alghisa, svolta vicina. Pubblicata la gara per l'assegnazione dei lavori: "Quelle montagne di schifezze presto saranno un ricordo"

Aperta la procedura telematica. Il sindaco Tutolo: "Questa amministrazione ha partecipato al bando per ottenere i finanziamenti europei e li ha ottenuti. Siamo alla fine di una triste pagina di storia della nostra città"

Svolta vicina per l'ex Alghisa, fabbrica chiusa da anni ubicata alle porte del centro abitato di Lucera, e da anni deposito di rifiuti pericolosi. 

Come annunciato dal sindaco di Lucera Antonio Tutolo, è stata aperta la procedura per l'affidamento dei lavori di rimozione della sorgente di contaminazione primaria, con misure di prevenzione presso l'ex stabilimento. 

Una bella notizia per la comunità lucerina e grande soddisfazione per il primo cittadino che ricorda come per i cicli di programmazione 2000-2006 e 2007-2013 fossero disponibili i fondi strutturali europei di sviluppo regionale per le bonifiche "ma nessuno ne fece richiesta, nonostante le sollecitazioni del curatore fallimentare e quelle montagne di schifezze restarono lì". 

"Po/Fesr 2014/2020, previste risorse per le bonifiche e questa amministrazione ha partecipato al bando per avere i finanziamenti e li ha ottenuti. Adesso è stata pubblicata la gara europea per aggiudicare i lavori di rimozione di quelle montagne di schifezze. Il 24 luglio scadono i termini per la presentazione delle offerte e il 25 ci sarà la prima seduta di gara. 

Siamo alla fine di questa triste pagina di storia della nostra città - conclude Tutolo -, quelle montagne spariranno a breve e saranno presto un brutto ricordo. Io sono felice e, permettetemi di aggiungere, orgoglioso del lavoro svolto per la mia comunità". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 90, incidente mortale tra Foggia e Orsara: due vittime nello scontro tra un pullman e un'auto

  • Cadavere carbonizzato con un buco in testa: è dell'uomo scomparso a San Severo, non si esclude l'ipotesi omicidio

  • Scossa di terremoto in provincia di Foggia: l'epicentro a Carpino sul Gargano, il sisma di magnitudo 3.6

  • Cacciatori tendono la trappola ai ladri di moto: in quattro tornano per recuperarle, ma vengono beccati e arrestati

  • Grave incidente stradale a Lucera, Lancia Musa si schianta contro un muretto: 22enne perde la vita

  • Bombe ed estorsioni, quattro arresti a Foggia. Sequestrati 11 ordigni e 'l'agenda' con nomi e cifre

Torna su
FoggiaToday è in caricamento