Arrestato Luca Pompilio, giocatore del Foggia avrebbe aggredito carabinieri

Nei suoi confronti è stata emessa una misura cautelare per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, violazione di domicilio, lesioni personali e oltraggio a pubblico ufficiale

Luca Pompilio

Avrebbe partecipato anche Luca Pompilio, giocatore dell’U.S. Foggia, allaggressione avvenuta il 5 maggio in viale Candelaro da parte di una quindicina di persone contro i carabinieri intervenuti sul posto per liberare un appartamento risultato occupato abusivamente da due donne, di cui una incinta.

Per questo motivo il giocatore rossonero, insieme ad un 31enne, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

In quell’occasione le due donne, approfittando di un periodo di assenza della proprietaria, hanno forzato la serratura della porta d’ingresso risucendo ad entrare dentro.

I proprietari, informati dell’accaduto da alcuni parenti, hanno chiesto l’intervento dei militari del 112 i quali hanno invitato le due donne ad abbandonare l’appartamento. Ma in quel momento sono giunte una quindicina di persone, parenti o conoscenti, che hanno aggredito con calci e spintoni i carabinieri, come denunciato dalle vittime.

DA PROMESSA DEL CALCIO ALL'ARRESTO

Due persone furono bloccate e arrestate in flagranza di reato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Le altre riuscirono a dileguarsi facendo perdere le proprie tracce.

Tra questi ultimi però, gli uomini in divisa hanno riconosciuto anche Luca Pompilio. Deferito all’A.G., nei suoi confronti è stata emessa una misura cautelare per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, violazione di domicilio, lesioni personali e oltraggio a pubblico ufficiale.

Infatti, secondo i carabinieri, dagli accertamenti compiuti sarebbe emerso che Pompilio, insieme a un 31enne, ha impedito ai carabinieri di sgomberare l’appartamento abusivamente occupato.

I militari sarebbero stati pertanto ripetutamente aggrediti, strattonati e colpiti. Oltre che minacciati e insultati.

 

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Sequestrati a Curci beni per 16 milioni, che il commercialista "che ha manifestato concreta pericolosità sociale" stava occultando

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento