Agguato fallito a Manfredonia, esplosi almeno 6 colpi di pistola: chi voleva colpire Dino Miucci?

Sulla vicenda indagano i carabinieri. I militari hanno repertato sull'asfalto 6 bossoli calibro 7,62. L'agguato è avvenuto all'esterno di una azienda sipontina, il cui sistema di videosorveglianza non è funzionante da mesi

Immagine di repertorio

È ancora tutta da accertare la dinamica dell'agguato (fallito) messo a segno ieri pomeriggio, nella zona industriale di Manfredonia. Nel mirino di malviventi, Leonardo 'Dino' Miucci, di Monte Sant'Angelo, fratello di Enzo Miucci, ritenuto dagli inquirenti l'attuale reggente del clan dei 'Montanari'.

Sulla vicenda sono in corso le indagini dei carabinieri. I militari hanno repertato sull'asfalto 6 bossoli calibro 7,62, che potrebbero essere collegati all'episodio. L'agguato è avvenuto all'esterno di una azienda sipontina, il cui sistema di videosorveglianza non è funzionante da mesi. Al vaglio dei militari la presenza di altre telecamere utili in zona. L'agguato potrebbe essere la risposta all'omicidio di Paquale Ricucci, ultima vittima della mafia del Gargano, ucciso lo scorso 11 novembre, a Macchia, frazione di Monte Sant'Angelo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 90, incidente mortale tra Foggia e Orsara: due vittime nello scontro tra un pullman e un'auto

  • Cadavere carbonizzato con un buco in testa: è dell'uomo scomparso a San Severo, non si esclude l'ipotesi omicidio

  • Scossa di terremoto in provincia di Foggia: l'epicentro a Carpino sul Gargano, il sisma di magnitudo 3.6

  • Cacciatori tendono la trappola ai ladri di moto: in quattro tornano per recuperarle, ma vengono beccati e arrestati

  • Grave incidente stradale a Lucera, Lancia Musa si schianta contro un muretto: 22enne perde la vita

  • Bombe ed estorsioni, quattro arresti a Foggia. Sequestrati 11 ordigni e 'l'agenda' con nomi e cifre

Torna su
FoggiaToday è in caricamento