Assenteismo e Aipa, 13 arresti e 5 avvisi di garanzia. Marasco: “Landella dimettiti!”

Dopo lo scandalo “assenteismo” e la vicenda Aipa, Augusto Marasco invita il sindaco a dimettersi e a “resettare” una consiliatura ormai compromessa

Landella e Marasco

Dopo il ‘caso assenteismo” a Palazzo di Città (gli arresti ai domiciliari del dirigente Stanchi e di 13 dipendenti comunali), e i cinque avvisi di garanzia per la vicenda Aipa, Augusto Marasco torna a chiedere le dimissioni del sindaco di Foggia, anche in virtù delle accuse di Mainiero rivolte al sindaco e alla tecnostruttura. “Dopo 700 giorni il bilancio dell’amministrazione Landella è il fallimento che mezza città già prevedeva e che l’altra metà ha dovuto amaramente registrare”. Il capogruppo de ‘Il Pane e le Rose’, Augusto Marasco, torna a chiedere le dimissioni del sindaco “come gesto di responsabilità che porti a resettare il caos assoluto con cui Foggia è guidata, nel momento in cui a livello nazionale e regionale parte una decisiva stagione di programmazione che condizionerà il futuro di noi tutti”.

Aggiunge l’ex candidato sindaco del centrosinistra: “Io, naturalmente, auspico che i foggiani possano tornare a votare per agganciare una grande città della Puglia al treno per il futuro ma penso che le dimissioni di Landella possano comunque provocare, nelle riflessioni della maggioranza di centrodestra, uno straccio di agenda emergenziale che porti a ridurre i danni di una consiliatura ormai compromessa”.

Il consigliere comunale di minoranza conclude: “Un sindaco indagato e uno scandalo nazionale che ha travolto un settore vitale dell’economia cittadina sono solo la punta dell’iceberg di un andazzo scombinato e imbarazzante per tutti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Incidente stradale sulla Statale 89: auto perde il controllo e finisce contro un muro, a bordo tre persone

  • Assalto armato a un portavalori: paura e fuga, ritrovata la Jeep dei banditi e una targa clonata intestata a un'auto del Foggiano

Torna su
FoggiaToday è in caricamento