Incidente stradale via D’Aragona: muore Ciro Delli Carri, donati gli organi

Non ce l'ha fatta il 20enne coinvolto nell'incidente che aveva provocato la morte di Paolo Del Nero. Genitori autorizzano l'espianto degli organi. Al Riuniti la prima asportazione dei polmoni

Foto di repertorio

Muore anche il secondo giovane coinvolto nell’incidente stradale avvenuto nella notte tra domenica e lunedì alla periferia di Foggia, nei pressi del cimitero, in via Alfonso D’Aragona, e che aveva già provocato una prima, giovanissima vittima: Paolo Del Nero, 25 anni.

Il suo compagno di viaggio, Ciro Delli Carri, 20 anni, era stato ricoverato d’urgenza agli Ospedali Riuniti di Foggia. E’ deceduto ieri notte per le gravi lesioni riportate alla testa ed in più parti del corpo. Ma la tragedia, doppia, fa rima oggi con solidarietà. Appresa la drammatica notizia, infatti, i genitori di Delli Carri hanno autorizzato l’espianto di alcuni organi dal corpo del ragazzo. Un gesto d’amore profondo nella disperazione più nera.

L’equipe del Policlinico diretta dal dottor Giuseppe Carrillo, responsabile della Struttura semplice di Rianimazione, e quella del dottor Giuseppe Maestri, responsabile della Struttura Semplice Donazione organi e tessuti, hanno lavorato per oltre 4 ore per effettuare un espianto multiorgano sul ragazzo. E, per la prima volta nel Policlinico foggiano, si è proceduto all’asportazione dei polmoni, inviati all’ospedale di Torino, dove è giunto anche il cuore.  All’ospedale di Pisa, invece, è giunto il fegato; pancreas e i reni sono stati inviati all’ospedale di Bologna.

Si tratta del settimo espianto multi organo effettuato dall’inizio dell’anno dai medici degli Ospedali Riuniti di Foggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Terremoti, la Capitanata zona a rischio. Gargano fu devastato da uno tsunami. "A Foggia due edifici su tre non sono a norma"

  • Grave incidente stradale in A14: sei feriti in tre tamponamenti, grave un uomo di Manfredonia

  • Aggredita dai vicini per una colonia felina, finisce in ospedale volontaria animalista: "Colpita in faccia con un portachiavi appuntito"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento