Terribile incidente in moto, muore 38enne foggiano. "Ciao bomber, ora fai gol anche in Paradiso"

Antonio 'Tony Ferrante' è deceduto il 17 giugno scorso in seguito ad un terribile incidente stradale avvenuto a San Benigno Canavese

La moto e la vittima

Aveva fatto per anni l'autotrasportatore e attualmente era in cerca di lavoro. Antonio 'Tony' Ferrante, 38enne originario di Foggia, dove risiede la sorella, è morto lo scorso 17 giugno in un terribile incidente stradale avvenuto in via Volpiano, sulla provinciale 40 a San Benigno Canavese. Lo riporta TorinoToday.

La sua moto Kawasaki Ninja si è scontrata, per cause da accertare, con un motocarro Piaggio Porter. Per il centauro non c'è stato nulla da fare nonostante l'intervento dei sanitari del 118 e dell'elisoccorso.

Appassionato di calcio, per gli amici era il 'bomber', viveva a Volpiano con la madre. Amava anche il ciclismo e il tennis.

Il ricordo del Leini Calcio

"Non ci sono colori, non ci sono bandiere, c'è solo un grande dolore che unisce tutti... Tony Ferrante, che la terra ti sia lieve. L'Asd Calcio Leini si stringe al dolore della famiglia con il solo persiero che tu possa segnare un'infinità di goal in Paradiso. Ciao bomber...".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ricordo di Top Five Official

"Grandissimo lottatore in campo, sguardo severo e ghigno sdrammatizzante anche nelle sfide più complicate, Tony Ferrante lascia un segno indelebile nelle persone che lo hanno amato e in tutti noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • Feltri terrorizzato da Foggia: non lo ferma nemmeno il dramma del Coronavirus, è odio nei confronti del capoluogo

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento