Il Gargano ferito brucia ancora: fiamme sulla montagna di Rignano, comunità incredula per l'incendio

Sul posto alcune squadre del comando provinciale dei vigili del fuoco. Ieri mattina in Prefettura si era tenuta una riunione finalizzata ad ottimizzare l'informazione e la sensibilizzazione sulle strategia da adottare per la Campagna A.I.B. 2019

L'incendio di Rignano Garganico

Il Gargano brucia ancora. Dalle 20 di ieri sera un altro incendio si è sviluppato nel Promontorio in zona 'Cuore di Gesù' in agro di Rignano Garganico, sulla montagna che costeggia la strada provinciale 28 'Pedegarganica'. Sul posto sono intervenute alcune squadre del comando provinciale dei vigili del fuoco.

Ad immortalare le fiamme i cittadini del posto, increduli e preoccupati per l'accaduto. Fino a tarda notte video e foto hanno fatto il giro del web. Il rogo è stato domato solo intorno alla mezzanotte. Si stima che le fiamme abbiano incenerito tra i 12 e i 15 ettari di macchia mediterranea e sterpaglie.

Un incendio simile era divampato la notte tra il 28 e il 29 giugno in contrada Pozzo Cavo a San Giovanni Rotondo. In quella occasione andarono distrutti quattro ettari di macchia mediterranea e sterpaglie. Le operazioni furono ostacolate dal forte vento.

Proprio ieri mattina il prefetto di Foggia, alla presenza dei responsabili della sezione di Protezione Civile della Regione Puglia, del comando provinciale dei carabinieri, del gruppo Carabinieri Forestali di Foggia, del comando provinciale dei vigili del fuoco, dei sindaci e commissari dei comuni di Capitanata e del Parco Nazionale del Gargano, aveva presidiato alla riunione finalizzata ad ottimizzare l'informazione e la sensibilizzazione sulle strategia da adottare per la Campagna A.I.B. 2019.

Nel corso dell'incontro era stato garantino lo schieramento dei velivoli ad ala fissa e mobile sello Stato nonché di due velivoli fire boss da utilizzare per il concorso alla lotta AIB, mentre i sindaci dei Monti Dauni avevano ravvisato la necessità di rafforzare la presenza del personale Arif.

Il Prefetto si era anche riservato di indire un ulteriore tavolo tecnico per l'individuazione di ulteriori possibili procedure di intervento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento