I parenti della macelleria colpita dall'incendio all'Ansa: "In questa città non si può lavorare"

Incendiata macelleria 'Chiappinelli' di via Immacolata a Foggia. La polizia segue la pista di una donna che aveva tentato di acquistare della merce pagandola con una banconota falsa di 100 euro

"In questa città non si può lavorare", così uno dei parenti dei titolari della macelleria di via Immacolata, oggetto la notte scorsa di un attentato incendiario. Lo riporta l'Ansa, che ha raccolto anche la testimonianza di una delle dipendenti: "I miei titolari sono persone perbene che lavorano onestamente tutti i giorni. "Sono stato uno dei primi macellai a Foggia, faccio questo mestiere da 70 anni" ha rimarcato, sempre all'agenzia Ansa il padre dei titolari della macelleria colpita.

Gli investigatori stanno verificando se il danneggiamento sia correlato con un altro intervento effettuato presso la stessa macelleria qualche ora prima, quando gli agenti hanno fermato una donna italiana, di 29 anni, che aveva tentato di acquistare della merce pagandola con una banconota falsa di 100 euro. Secondo quanto riporta l'agenzia, però, i titolari escluderebbero un collegamento tra l'episodio della banconota da 100 euro falsa e l'incendio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento