A fuoco le baracche del 'Gran Ghetto': nel rogo, ustionata una donna

Una donna africana di circa 40 anni è rimasta ustionata nell'incendio divampato la scorsa notte, tra le baracche del Gran Ghetto. Per lei, 20 giorni di prognosi

L'incendio al Gran Ghetto

Una donna africana di circa 40 anni è rimasta ustionata nell'incendio divampato la scorsa notte, tra baracche del 'Gran Ghetto', tra le campagne di San Severo e Rignano Garganico.

La donna, a quanto si è appreso, è stata medicata dal personale del 118 e trasportata in ospedale con ustioni giudicate guaribili in 20 giorni. Ancora da accertare le cause del rogo, verosimilmente riconducibili al malfunzionamento di una stufa usata dai migranti per difendersi dal freddo. Nel complesso, sono andate distrutte più di dieci baracche, occupate da migranti (per lo più africani) impiegati nei campi del Tavoliere seguendo le stagioni delle colture.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Incidente stradale sulla Statale 89: auto perde il controllo e finisce contro un muro, a bordo tre persone

  • Assalto armato a un portavalori: paura e fuga, ritrovata la Jeep dei banditi e una targa clonata intestata a un'auto del Foggiano

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento