Piromani in azione alll'isola San Domino: decine di focolai da Cala Matano alla Grotta del Sale

Le fiamme hanno interessato, nel complesso, un'area di 3mila metri quadri, ma non hanno preso piede solo grazie al tempestivo intervento dei volontari della protezione civile e vigili del fuoco. Sull'accaduto indagano i carabinieri

L'incendio visto dal mare

Una serie di focolai, per fortuna tutti sotto controllo, stanno interessando dalla scorsa notte il bosco dell'Isola di San Domino, nell'arcipelago delle Tremiti. Si tratta di piccoli incendi in sequenza, almeno una decina, quasi certamente dolosi, e appiccati da uno o più piromani: tre le aree prese di mira: Cala Matano, dove c'è la villa di Lucio Dalla, Cala dei Benedettini e la Grotta del Sale.

Le fiamme hanno interessato, nel complesso, un'area di 3mila metri quadri, ma non hanno preso piede solo grazie al tempestivo intervento dei volontari della protezione civile, cui si sono aggiunti, questa mattina, i vigili del fuoco del distaccamento di San Severo, che hanno raggiunto l'isola imbarcandosi da Termoli. Sull'accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento