La battaglia di Gianpiero prosegue: il militare è stato dimesso dall'ospedale

Dovrà restare ancora qualche settimana a New York per sottoporsi a controlli e proseguire le terapie, mentre i medici valuteranno le cure successive da eseguire anche in base all'eventuale crescita del tumore

Volto sofferente ma che non perde il sorriso. E quel pollice in su che ha il sapore della speranza. "Finalmente fuori" le parole di Barbara Rado, moglie di Gianpiero Saglimbene, il militare di origine sanseverese affetto da una rara forma di sarcoma e volato negli Stati Uniti per riuscire a sconfiggere la malattia. 

Sottoposto a due delicati interventi eseguiti dall'equipe del dott. Tomoaki, Gianpiero è stato finalmente dimesso. Dovrà restare ancora qualche settimana a New York per sottoporsi a controlli e proseguire le terapie, mentre i medici valuteranno le cure successive da eseguire anche in base all'eventuale crescita del tumore. 

Intanto Barbara è tornata in Italia (ad assistere Gianpiero ci sarà sua sorella) per rivedere i due figli, che non vedono l'ora di riabbracciare anche papà Gianpiero. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piccola Alice non ce l'ha fatta: è morta la bimba di 6 mesi in vacanza con i genitori sul Gargano

  • Scossa di terremoto a Foggia e sul Gargano

  • Risucchiata dalle correnti bambina sprofonda giù, fratellino tenta di salvarla ma rischia di annegare. "Salvi per miracolo"

  • Angelo non ce l'ha fatta: si è spento a 26 anni "un ragazzo fantastico". Due anni fa l'incontro con l'idolo Pippo Inzaghi

  • Attimi di terrore a Vieste: bimba di 6 mesi rischia di morire soffocata, sanitari le salvano la vita

  • Drammatico incidente in pullman: muore 45enne della provincia di Foggia, la tragedia in Thailandia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento