La malattia di Gianpiero ha ripreso il suo corso, la moglie Barbara su FB: "Vi chiediamo una preghiera"

L'aggiornamento della moglie di Gianpiero Saglimbene sulla condizioni del marito, il sergente maggiore dell'Aeronautica Militare di San Severo

Gianpiero Saglimbene, i figli e la moglie

Con un post su Facebook Barbara Rado, moglie di Gianpiero Saglimbene, sergente maggiore dell'Aeronautica militare colpito da una rara forma di sarcoma e padre di due bambini, chiede una preghiera "a voi tutti".

La malattia ha ripreso il suo corso: "I risultati questa volta non sono stati dei migliori" spiega la moglie del 37enne di San Severo: "Giovedì scorso con l'oncologo abbiamo discusso della tac (del 7 gennaio) e il responso è stato che la malattia ha colpito delle vertebre, polmoni e nuovamente il fegato, senza comprometterne le funzionalità.

Lo specialista ha escluso una terapia in Italia, mentre l'oncologo di New York, il dott. Ingham, dove Gianpiero era volato per sottoporsi ad una operazione, ha riferito che Gianpiero dovrebbe riprendere la chemioterapia "onde evitare di perdere il terreno guadagnato dal dott. Kato" ha precisato.E ancora, spiega la moglie di Saglimbene, "in concomitanza dovrà fare anche radioterapia alla schiena".

Barbara Rado conclude: "Noi non ci perdiamo d'animo, Si continua a tener duro con l'aiuto del Signore! A voi tutti, chiediamo se possibile, una preghiera. Vi ringraziamo del vostro sostegno e vicinanza che come sempre ci dimostrate! Un abbraccio forte a tutti voi 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento