Chiusura 'Passo del Lupo', sindaci pronti a mettere le tende davanti alla galleria: "Ora basta! Qui è il Terzo mondo"

"Se lunedì non vedrò una squadra di dieci tecnici al lavoro, ci piazzo la tenda lì davanti". Parola di Antonio Santacroce, sindaco di Volturino. Domani Castelli a Foggia. "Cinquestelle intervengano sul Ministro"

“Se lunedì non vedo una squadra di almeno dieci tecnici al lavoro, ci pianto la tenda di fronte alla galleria. E non sarò il solo: ci sono una cinquantina di sindaci che mi stanno chiamando in queste ore da tutto il circondario. Ora basta, mi sono stancato di esser preso in giro!”. E’ questa l’azione eclatante di protesta che sta meditando di mettere in atto il sindaco di Volturino, Antonio Santacroce. Preceduta oggi da un esposto alla Procura della Repubblica. Mentre domani attende di incontrare in Provincia il viceministro Laura Castelli (che sarà a Foggia e a San Severo nel weekend, ndr).

“Bisogna interessare il ministero competente, è una strada statale (ss 17,ndr)” tuona Santacroce, rivelando di esser stato contattato informalmente da un parlamentare cinquestelle foggiano, che avrebbe promesso un’interrogazione. Una ulteriore “beffa”, secondo il sindaco, “sei un parlamentare di maggioranza, diamine! Tu devi alzare la cornetta e parlare direttamente col Ministro! Non sei all’opposizione che mi fai l’interrogazione! Qua le idee sono proprio confuse” sferza il primo cittadino.  

La stanchezza è tanta. Il tema è la galleria Passo del Lupo, arteria strategica da quelle parti, che collega il territorio alla Campania e al Molise, finanche per raggiungere Roma. Ebbene, il tunnel è interdetto al traffico dal novembre scorso per lavori di ammodernamento e messa in sicurezza. Prima ad intermittenza. Poi, quando si pensava che l’intervento fosse sul finire, ecco la rivelazione: l’esistenza di una lesione profonda alla volta. Tutto nuovamente chiuso. Alla faccia della manutenzione e della sicurezza. Era fine gennaio. “Ma in un mese non è stato fatto nulla” tuona oggi Santacroce. I lavori procederebbero più che a rilento, con al massimo due operai, e sospensione nei weekend (malgrado l’importanza dell’arteria).

“Ma stiamo scherzando? Non è stato fatto un giorno serio di lavoro!” attacca il sindaco, “qui non si ha idea del disagio che stiamo sopportando da mesi! Siamo un territorio diviso, abbandonato!”. I tragitti alternativi sarebbero assolutamente inadeguati. prevedendo il passaggio per i Comuni di Volturino, Motta e Volturara. Arterie strette, piene di curve, dove due mezzi provenienti in senso opposto non passano. “Siamo andati noi a spostare materialmente gli autobus che di volta in volta rimanevano e rimangono bloccati!” fa sapere Santacroce. Per non parlare di chi, non conoscendo la zona, dove le temperature rigide ghiacciano il manto stradale, finisce sistematicamente fuori strada. Anche in questo caso primo cittadino con al seguito i vigili urbani e sale per sbloccare il problema. “L’ira di Dio” sbotta il sindaco su queste colonne,

“Abbiamo segnalato un’altra situazione al prefetto – continua-: i camion superiori a 7,5 tonnellate fino alla galleria non ci devono arrivare, devono deviare a Lucera, direzione Termoli, ma succede che, presumo per le non adeguate segnalazioni, arrivano davanti alla galleria e si fermano. Ci ritroviamo quindi con situazioni surreali: tir enormi che fanno manovre, tutto in tilt, salgono a Volturino, chiedono informazioni, poi fanno manovra nel Comune, stiamo facendo i vigili urbani nel paese, non è normale, i camion che non devono arrivare qui!”.

Ciliegina sulla torta, le difficoltà nei soccorsi e i danni all’economia locale. “Quattro giorni fa il 118 è dovuto intervenire in un paese vicino perché un bambino era in codice rosso – racconta Santacroce-, è sceso lungo la galleria e non è potuto passare, nonostante avesse l’autorizzazione. Sono intervenuti addirittura i Carabinieri, che però non avevano le chiavi per aprire la sbarra. Siamo alle comiche. Ci sarebbe da ridere se non fosse drammatico. Siamo in territorio mio, se quel bambino fosse accaduto qualcosa di irreparabile io a quest’ora ero sotto processo!”.“Per non parlare delle aziende locali, che stanno letteralmente chiudendo per difficoltà nell’approvvigionamento. I camion non riescono ad arrivare”.

Una situazione da terzo mondo, praticamente, “scaricata interamente su di noi, enti locali, nell’indifferenza generale”. “Siamo abbandonati a noi stessi! Smontiamo il ponte Morandi, vogliamo fare la Tav ma qua non riusciamo a mettere un po’ di calcestruzzo dentro la galleria” sferza Santacroce, che domani sarà a Foggia: “I cinquestelle devono chiamare immediatamente il loro ministro. Non ci servono le interrogazioni” sbotta. “Non posso tollerare due persone con una scala dentro la galleria, mi sono stancato di essere preso in giro! Da lunedì o vedo lavori a pieno ritmo o ci pianto la tenda lì davanti. E con me sono pronti a farlo molti altri sindaci”.

Il commento del presidente della Provincia

Sull’argomento interviene il Presidente della Provincia, Nicola Gatta che commenta: “Faccio mie le perplessità espresse in questi giorni dal Sindaco di Volturino, Antonio Santacrocre e dagli altri Sindaci del comprensorio sullo stato dei lavori alla galleria Passo del Lupo. Certo la sicurezza è primaria, ma una chiusura troppo lunga non può che incidere negativamente sull’economia di tutto il territorio. Pertanto, ho chiesto un incontro con i responsabili dell’Anas per sollecitare tutti gli interventi necessari per la messa in sicurezza della galleria in tempi brevi”.

Intanto,  resta precluso al transito il tratto compreso tra lo svincolo di San Bartolomeo in Galdo e lo svincolo per Volturino, fatta eccezione per i mezzi di soccorso. Mentre, il traffico leggero è deviato lungo la Strada Provinciale n. 145.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Cerignola: spara e uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si toglie la vita

  • Omicidio nel Foggiano: ucciso 'Fic secc', noto esponente della criminalità garganica

  • Spaventoso schianto sulla A16, perde il controllo dell'auto e si ribalta: l'uomo alla guida è di Foggia

  • Scacco al clan: maxi operazione antimafia di Carabinieri e Cacciatori, 50 arresti (anche a Foggia e Cerignola)

  • Madre urla disperata, bimbo rischia di soffocare con un pezzo di wurstel: autista soccorritore del 118 gli salva la vita

  • Incidente stradale nel Foggiano: si ribalta mezzo, grave il conducente rimasto incastrato e liberato dai vigili del fuoco

Torna su
FoggiaToday è in caricamento