Lesina, rubata la 'zattera' per i fuochi sul lago. "Un danno per tutti. Niente è più deprecabile del non rispetto"

La denuncia del Comitato Feste Patronali: "Una di queste zattere è stata rubata. È stato arrecato un danno al Comune, a noi, a tutti. Purtroppo per il prossimo anno non sarà possibile riproporvi lo stesso spettacolo tanto ammirato anche da tutti i paesi limitrofi"

La zattera asportata

Rubata una delle 'zattere' posizionate sul lago, a Lesina, per rendere possibile il suggestivo spettacolo pirotecnico che chiude i festeggiamenti in onore del Santo Patrono cittadino. A denunciare l'accaduto, scoperto il 17 dicembre, è il Comitato Feste Patronali cittadino.

"E' successo un fatto increscioso di cui vogliamo informare tutta la popolazione", spiegano. "Durante i festeggiamenti del nostro Santo Protettore lo spettacolo pirotecnico si è svolto interamente nel lago, grazie al posizionamento di alcune zattere di proprietà del Comune. Per metterle in sesto, è stato speso molto denaro e tanto lavoro, nostro e di chi, sacrificando il suo tempo, ha lavorato con noi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ebbene - continuano - in una di queste notti, una di queste zattere, è stata rubata e nelle foto potete vedere quello che ne resta. È stato arrecato un danno al Comune, a noi, agli spettacoli pirotecnici futuri ma soprattutto a voi tutti. Purtroppo per il prossimo anno non sarà possibile riproporvi lo stesso spettacolo tanto ammirato anche da tutti i paesi limitrofi. Ci siamo attivati insieme alle autorità competenti per capire chi è stato. Niente è più deprecabile del non rispetto", concludono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Rimprovera comitiva chiassosa, ispettore di polizia accerchiato e aggredito sotto casa: grave episodio a San Severo

  • Coronavirus, 8 casi in Puglia ma Capitanata senza vittime né contagi. I positivi scendono a 1222

  • Coronavirus: due casi in provincia di Foggia, solo quattro in tutta la Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento