Incredibile, ma vero a Foggia: studenti sradicano segnali stradali e li utilizzano come elementi d'arredo in casa

Tre ragazzi sono stati ritenuti responsabili del furto di segnaletica stradale, asportata in via Podgora. La refurtiva è stata recuperata nell'abitazione di uno dei tre, ed era utilizzata come elemento d'arredo

A seguito di una segnalazione pervenuta al Comando della Polizia Locale di Foggia, veniva accertata l’asportazione di un segnale stradale in via Podgora.

Dopo accurata attività info-investigativa posta in essere dalla Squadra Anti Degrado (SAD) congiuntamente a personale del “Nucleo Informatori” con l’ausilio delle immagini della video-sorveglianza, gli operatori in ragione della capillare conoscenza del territorio individuavano quali potenziali autori della condotta illecita un gruppo di giovani risultati, successivamente, studenti universitari di nazionalità comunitaria ai quali appariva attribuibile il furto di ulteriori due segnali mobili asserviti ad un cantiere stradale.

L’indagine espletata conduceva al rinvenimento, nella giornata del 19 dicembre 2019, della segnaletica in questione in un appartamento del Quartiere Ferrovia abitato da alcuni degli studenti ed utilizzata come “elemento d’arredo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La refurtiva è stata recuperata e sottoposta a sequestro ed uno degli studenti, un ragazzo di nazionalità comunitaria di 22 anni, è stato identificato e deferito all’Autorità Giudiziaria con l’ipotesi di reato di ricettazione, mentre altri due ragazzi di medesima nazionalità, ospiti del primo, anch’essi individuati come autori della condotta illecita, non risultano più presenti sul territorio nazionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • In arrivo un nuovo decreto, filtra una bozza: restrizioni fino al 31 luglio e multe fino a 4mila euro per i trasgressori

  • Capitanata sotto choc, medico muore nell'inferno del Coronavirus. "Unica colpa è di aver fatto il suo dovere"

  • Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

  • Bollettino tragico: quattro morti in provincia di Foggia, solo oggi 120 positivi al Coronavirus in Puglia

  • "Mai visto nulla di simile". Dentro l'ospedale Covid di Casa Sollievo. Il dr Del Gaudio: "Il lavoro è duro e complesso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento