Casalvecchio di Puglia: arrestati due predatori del rame di S. Severo

I militari del 112 sono stati avvertiti da una telefonata anonima. I due avevano rubato 300kg di rame per un valore commerciale di 10mila euro

Lungo la strada provinciale di Castelnuovo, appena fuori il centro abitato di Casalvecchio di Puglia, i Carabinieri di Casalnuovo Monterotaro e Castelnuovo della Daunia, hanno recuperato circa 300kg di rame rubati da un’azienda di laterizi dismessa, per un valore commerciale di 10mila euro.

Una telefonata anonima ha permesso ai Cc di recarsi in zona e rinvenire in località “Titolo” una Opel Astra Station Wagon intestata a un pregiudicato sanseverese. Inoltre i militari del 112 hanno notato che il cancello d’ingresso era stato forzato.

All'interno dell'azienda i militari hanno colto in flagranza di reato due persone che non hanno opposto resistenza: con loro avevano cesoie, tronchesi, chiavi inglesi, martelli, tenaglie e guanti isolanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Assalto armato a un portavalori: paura e fuga, ritrovata la Jeep dei banditi e una targa clonata intestata a un'auto del Foggiano

  • Incidente stradale sulla Statale 89: auto perde il controllo e finisce contro un muro, a bordo tre persone

Torna su
FoggiaToday è in caricamento