Rubano pneumatici per 40mila euro, 24enne non riesce a farla franca: arrestato

Il furto è avvenuto nella zona industriale di Lecce all'interno ditta di pneumatici industriali denominata 'CML'. Il ragazzo arrestato dalla polizia è di Cerignola

La scorsa notte un 24enne di Cerignola è stato sorpreso da una volante della Questura di Lecce all’interno di un’azienda nella zona industriale della città. Agli agenti che lo hanno sorpreso, Giovanni Conte ha sostenuto di essersi introdotto per aver trovato il cancello aperto e di essere lì per caricare degli pneumatici e del materiale di risulta, ma non riusciva ad indicare agli operatori con chi avesse appuntamento, né per conto di chi dovesse effettuare il carico.

Veniva effettuato un sopralluogo  per tutto il perimetro, in attesa dell’arrivo sul posto del proprietario dell’azienda insieme al quale si accertava che non era stato asportato nulla. Da un controllo più accurato si accertava che il cancello dal quale il fermato era entrato si presentava senza lucchetto e con evidenti smerigliature sulle staffe che alloggiano il lucchetto stesso.

Continuando il sopralluogo si notava che nella parte retrostante del capannone era stato completamente abbattuto un muro di cinta che divide due aziende, la cui vista era stata celata dall’apposizione di un telo cerato di colore verde scuro al fine di non farlo notare dai vigilanti nel corso dei controlli notturni.

Nella circostanza era evidente che l’erba, abbastanza alta in quel punto, era stata calpestata da poco dal passaggio di un mezzo pesante che non era quello controllato dagli operatori . Un ulteriore cancello che conduce in una zona di campagna da cui passano dei binari che si dirigono verso la ditta adiacente a quella dove era stato trovato il camion in questione, si presentava aperto e con il lucchetto forzato.

Si accedeva all’interno dell’area di pertinenza dell’azienda adiacente dove si verificava che la zona era allarmata e videosorvegliata. Gli agenti si accorgevano che in fondo al cantiere vi era un buco circolare nel muro di cinta alto metri 1,10 e largo cm. 80 che permetteva l’accesso alla adiacente ditta di pneumatici industriali denominata “CML”.

In prossimità di quel foro vi erano tre pneumatici abbandonati, segno che i malviventi non erano riusciti nel loro intento poiché sicuramente interrotti dall’arrivo delle pattuglie, nonostante fossero riusciti a dileguarsi  a bordo di un altro mezzo pesante pieno. Il titolare della CML dichiarava che da un primo sommario controllo potevano essere stati sottratti circa 200 pneumatici per mezzi agricoli del valore di circa 40mila euro complessivi.

Il fermato, noto per la commissione di analoghi reati veniva tratto in arresto per furto aggravato in flagranza ed in concorso con altri. Sono state avviate opportune indagini tese al rintraccio dei complici e della refurtiva.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Scusa... hai una gomma !??

    • No...le ha finite:-)

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Morte Campanaro: chiesti 6 anni per Corvino e la revoca della patente per 30 anni

  • Economia

    A Manfredonia nave con 5500 tonnellate di grano estero. Fissato il prezzo al quintale: 23 euro

  • Cronaca

    Reflui pericolosi nel depuratore di Manfredonia? Il Comune corre ai ripari: “Subito controlli”

  • WeekEnd

    Da 'Borgo in festa' alla dance di Gabry Ponte: tutti gli eventi del week-end

I più letti della settimana

  • Efferato duplice omicidio sulla provinciale per Apricena: uccisi a colpi di kalashnikov Ferrelli e Petrella

  • Duplice omicidio ad Apricena: due uomini uccisi a colpi di fucile nella zona industriale

  • Assaltano bancomat e aprono il fuoco contro la polizia: arrestati gli specialisti della 'marmotta'

  • Passa col rosso per accompagnare donna incinta in ospedale e aggredisce poliziotto per la multa

  • Duplice omicidio ad Apricena, è stata una mattanza: 50 i colpi esplosi, due stub nella notte

  • Scende in strada con il cane, 37enne accerchiato e rapinato da due giovani in scooter

Torna su
FoggiaToday è in caricamento