Telecamere incastrano ladri di ostie: sono due ragazzini di 14 e 12 anni ma già noti alle forze dell'ordine

Monte Sant'Angelo. Prima di forzare il tabernacolo della Cappella dell'Ospedale civile, i due avevano tentato, invano, di ripulire le casse del CUP

Immagine di repertorio

Chiarito dai carabinieri l'ambito del furto sacrilego delle ostie consacrate commesso martedì nella sacrestia della cappella dell'ospedale civile di Monte Sant’Angelo. 

Nel tardo pomeriggio di ieri, un  sacerdote ha denunciato al locale Comando dell'Arma che ignoti nella serata precedente si erano introdotti nella cappella dell’ospedale di Monte Sant’ Angelo e, dopo aver forzato il tabernacolo, si erano impossessati di due teche contenenti le ostie consacrate.

Le immediate indagini condotte dai carabinieri della locale Stazione, anche attraverso la visione delle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza, hanno permesso di identificare gli autori del fatto in due minorenni, uno del 2004, purtroppo ormai noto alle Forze dell’Ordine per aver già commesso, nonostante la giovanissima età, diversi reati contro il patrimonio, ed uno addirittura del 2006, anche questo già conosciuto ai militari nonostante per Legge sia ancora da considerarsi non imputabile, ma sul cui conto non erano ancora state formalizzate segnalazioni all'Autorità Giudiziaria competente.

Gli accertamenti condotti hanno anche permesso di accertare che, sempre all’interno dell’ospedale, i due minori prima di impossessarsi delle ostie consacrate avevano inutilmente tentato di rubare il denaro contenuto nella cassa del C.U.P..

Il risultato delle indagini scongiura quindi più preoccupanti scenari. I minori sono stati segnalati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bari e ai locali servizi sociali per i provvedimenti di competenza.

Potrebbe interessarti

  • Peschici, un paradiso rovinato dal degrado: "L'inciviltà regna sovrana e subiamo i postumi delle notti brave"

I più letti della settimana

  • "Rara e dubbia presentazione clinica" del nascituro. La direzione del 'Riuniti' precisa: "Nessun abbaglio, adottata la corretta procedura"

  • Incredibile agli Ospedali Riuniti di Foggia: medici sbagliano il sesso di un neonato, genitori sotto shock

  • Dramma sfiorato a Peschici: rischia di soffocare al ristorante, salvato da un turista. "Maurizio, sei un eroe!"

  • Rissa di Ferragosto in pieno centro: scoppia lite tra due uomini, uno si scaglia contro gli agenti. Arrestato

  • Incidente stradale a Foggia, scontro frontale tra due auto in viale Fortore: cinque feriti

  • Prima il litigio, poi la violenza: uomo accoltellato in via San Severo, polizia interroga una donna

Torna su
FoggiaToday è in caricamento