Furto con 'spaccata' all'alba: arresto lampo di polizia e carabinieri, ad agire un trentenne in bici

San Severo, arrestato Umberto Marinelli per il furto a "Notti golose", in via Belmonte, dove il ladro ha infranto la porta vetrata del locale e asportato 50 euro dalla cassa

Foto di repertorio

Nelle ultime settimane la città di San Severo ha risentito della recrudescenza di alcuni reati predatori, in particolare a causa di furti ai danni di esercizi commerciali con la tecnica della “spaccata”, che al danno derivato dal furto in sé, peraltro in molti casi di cifre irrisorie, aggiunge quello più grave alla struttura, che spesso rappresenta il vero guaio provocato dai malfattori, in considerazione dei costi derivanti dalle riparazioni.

Per far fronte all’esigenza le forze dell’ordine hanno potenziato il dispositivo preventivo ed info-investigativo, operando in strettissima sinergia, arrivando così, ieri mattina, ad arrestare insieme, in flagranza di reato, Umberto Marinelli, trentenne nullafacente, censurato per diversi reati predatori e connessi agli stupefacenti.

Nella prima mattinata, infatti, verso le ore 07.30 circa, i Carabinieri della Sezione Radiomobile del NORM erano intervenuti presso il bar "Notti golose", in via Belmonte, dove ignoti avevano infranto la porta vetrata del locale ed avevano asportato il fondo cassa, ammontante a circa 50 euro.

L’immediata attivazione del dispositivo sul territorio, in cooperazione tra la Sezione Operativa del NORM e la Squadra Volanti del Commissariato di P.S., avevano consentito, anche grazie alla visione delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza della cornetteria e delle abitazioni limitrofe, di individuare il colpevole, già ben noto, che, dopo aver raggiunto l’esercizio commerciale su di una bicicletta, aveva mandato in frantumi il vetro della porta di ingresso e, una volta dentro, aveva rubato il denaro.

Le ricerche del colpevole si erano concluse dopo pochissimo tempo, poiché gli equipaggi di Carabinieri e Polizia avevano rintracciato e arrestato Marinelli mentre si trovava nei pressi della propria abitazione, sulla stessa bicicletta e con addosso gli stessi indumenti indossati al momento del furto.

Una volta condotto presso gli uffici della Compagnia dei Carabinieri di San Severo, all’esito di tutti gli ulteriori accertamenti, è così stato dichiarato in arresto per furto aggravato in danno della cornetteria, e successivamente ristretto presso la Casa Circondariale di Foggia, a disposizione dell’A.G..

Sono attualmente in corso ancor più ampie attività di verifica, finalizzate ad accertare eventuali responsabilità del malfattore in altri furti ad attività commerciali, avvenuti nelle ultime settimane a San Severo con lo stesso modus operandi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Pietra tombale sul treno tram, l'assessore Giannini conferma: "L'opera da 50milioni di euro non si fa più"

  • Sport

    L'amaro sfogo di Pirazzini: "Fa male vedere il Foggia in questa situazione. Salvezza? Più facile puntare ai playout"

  • Cronaca

    San Marco in Lamis 'Libera' il coraggio di ribellarsi alla mafia "che ha ucciso la comunità": "Perché non accada mai più"

  • Cronaca

    Dai fratelli Luciani al carabiniere Di Gennaro. La moglie di Luigi: "Quanti innocenti ancora devono morire, quanti?"

I più letti della settimana

  • Omicidio di mafia sul Gargano, svolta sull'uccisione di Silvestri: arrestate due persone su ordine della DDA

  • Attimi di paura in un fondo agricolo: incastrato con la gamba nella fresatrice, agente penitenziario portato in ospedale

  • Incidente stradale sulla Foggia-Lucera: auto e Apecar si scontrano sulla Statale 17 in direzione del capoluogo

  • Minaccia di morte una donna, lei chiama il 112: carabiniere aggredito in strada e "nessuno è intervenuto"

  • Attimi di terrore nella gioielleria: titolare aggredito perde i sensi, cliente in ginocchio e fuga con i preziosi (arrestati)

  • Altra aggressione ad un carabiniere: accade agli Ospedali Riuniti, arrestato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento