Rubano in casa di una anziana, poi tentano la fuga col bus di linea (e la refurtiva negli slip): presi

I due giovani (uno dei quali ancora minore) sono stati fermati e denunciati alle rispettive procure per furto aggravato e oltraggio a pubblico ufficiale. Recuperata e restituita alla proprietaria l'intera refurtiva

Immagine di repertorio

Prima il furto a casa di una anziana, poi il tentativo di fuga con il bus di linea e la refurtiva negli slip. E' accaduto ieri, a Monte Sant'Angelo, dove i due giovanissimi autori del furto (uno dei quali è ancora minorenne) non hanno fatto i conti con i carabinieri che - immediatamente allertati - li hanno acciuffati alla fermata del pullman per Manfredonia.

Il fatto - è stato poi ricostruito - è avvenuto intorno alle 13.30 di ieri, quando i due si sono introdotti nell'abitazione di una anziana donna, mettendo a soqquadro l'interno appartamento e trafugando alcuni oggetti in oro, che gli stessi volevano poi ricettare a Manfredonia. Per il fatto, quindi, i due sono stati fermati e denunciati alle rispettive procure per furto aggravato e oltraggio a pubblico ufficiale nei confronti del comandante della stazione ed un altro militare. Recuperata e riconsegnata alla proprietaria la refurtiva: era nascosta negli slip del minore.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento