Rubano auto in via Napoli, ma non fanno i conti con la polizia: recuperati due mezzi, è caccia ai ladri

Si tratta di una Opel Mokka e di una Fiat 500 Abart, subito riconsegnate ai proprietari. I ladri sono riusciti a scappare dileguandosi tra i campi

I mezzi recuperati

Rubano un'auto in via Napoli, ma vengono intercettati dalla polizia con la quale ingaggiano un lungo inseguimento. E' quanto accaduto lo scorso 3 aprile, a Foggia, dove gli agenti della Sezione Volanti, nel corso di un servizio di controllo del territorio, sono riusciti a recuperare una Opel Mokka rubata poco prima in città.

La volante, in transito all’altezza della rotatoria per via Napoli, intercettava una Opel Mokka seguita a forte velocità da una Fiat 500 Abart. I malviventi, sentendosi braccati dagli agenti, hanno quindi imboccato una stradina di campagna e, poiché si trattava di una strada senza uscita, sono stati costretti ad abbandonare le due auto e a darsi alla fuga nei terreni limitrofi.

Le auto recuperate sono risultate entrambe provento di furto, pertanto sono state riconsegnate ai rispettivi proprietari. A bordo dei mezzi, sono stati rinvenuti e sequestrati i 'ferri del mestiere': una presa diagnosi ancora inserita e un disturbatore di frequenza inserito nella presa dell’accendisigari insieme agli arnesi atti allo scasso necessari per perpetrare il furto.

attrezzi furti auto-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento