Operazione 'Black Land', sequestrati beni per 6 milioni a pluripregiudicato foggiano

Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Foggia, su proposta della Procura della Repubblica di Bari, a seguito di complesse investigazioni patrimoniali svolte dalla DIA

Immagine di repertorio

La Direzione Investigativa Antimafia di Bari sta procedendo alla confisca di beni e disponibilità finanziarie, per complessivi 6 milioni di euro, nei confronti di un pluripregiudicato foggiano, già coinvolto nell’ambito dell’operazione 'Black Land'.

Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Foggia - Seconda Sezione Penale Ufficio Misure di Prevenzione, su proposta della Procura della Repubblica di Bari, a seguito di complesse investigazioni patrimoniali svolte dalla DIA. Maggiori dettagli saranno forniti nel corso di una conferenza stampa che si terrà, alla presenza del Procuratore Aggiunto di Bari, Roberto Rossi ed i Sostituti Procuratori, Renato Nitti e Dott. Giuseppe Gatti, alle 12:30 odierne presso il Centro Operativo DIA di Bari.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento