Lite in una attività di via Isonzo, poi "spunta" una mannaia: arrestato 21enne

Nella giornata di ieri, gli agenti del Reparto Volanti hanno arrestato Fernando Giarnonis Berchez. Sequestrata, nell'occasione, una mannaia di 17 centimetri

L'arma sequestrata

Rissa in via Isonzo, arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale un 21enne di nazionalità rumena. Nella giornata di ieri, gli agenti del Reparto Volanti della questura di Foggia hanno arrestato Fernando Giarnonis Berchez, classe 1997.

Nel pomeriggio, gli agenti sono intervenuti in via Isonzo, dove era stata segnalata una lite tra più persone, di cui una armata di coltello. Giunti sul posto, i poliziotti hanno constatato la presenza di due persone che discutevano concitatamente e spiegavano di aver avuto un diverbio con il titolare di un esercizio commerciale della zona. Uno dei due - poi identificato per Berchez  - inveiva contro gli operatori e, all’atto di accompagnarlo in ufficio per l'identificazione, li spintonava e si dava alla fuga.

Inseguito dagli agenti, l'uomo veniva raggiunto all’interno dell’area ferroviaria dove sono riusciti a bloccarlo non senza fatica, tanto che un operatore ha dovuto ricorrere alle cure mediche. La lite, è stato appurato, sarebbe sorta all’interno di un esercizio commerciale di via Isonzo, in quanto l’arrestato insieme ad un suo conoscente avrebbe inveito contro  proprietario del locale  e gli avventori per poi scagliarsi contro di lui. Nei pressi del locale è stata recuperata una mannaia lunga 17 centimetri opportunamente sequestrata. Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato condotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento