Aggredisce vicino di casa, poi minaccia alcuni passanti con un coltello: all'arrivo della Polizia si scaglia contro gli agenti

Un 30enne di nazionalità marocchina, regolare sul territorio, è stato arrestato dalla Polizia. All'arrivo degli agenti, l'uomo era in evidente stato di alterazione e brandiva un grosso coltello

Era quasi mezzanotte quando tre equipaggi della Squadra Volanti e dei Reparti aggregati alla Questura di Foggia sono stati chiamati ad intervenire in un edificio di via Giacomo Cosmano ove era stata segnalata la presenza di un uomo armato di coltello che minacciava un vicino di casa.

Giunti sul posto, i Poliziotti si sono imbattuti in un cittadino extracomunitario seminudo, in evidente stato di alterazione psicofisica, che stringeva in mano un grosso coltello minacciando alcune persone. Poco prima l’uomo aveva aggredito, per futili motivi, e sotto i fumi dell’alcol, un suo vicino di casa, di nazionalità rumena, cercando di entrare nell’abitazione di quest’ultimo che, barricandosi in casa, ha chiesto l’intervento della Polizia.

I Poliziotti, pur rendendosi conto della pericolosità dell’uomo, si sono disposti in modo tale da accerchiarlo per evitare particolari rischi e, in un batter d’occhio, uno di essi, con una mossa fulminea, è riuscito a disarmarlo.

L’uomo, malgrado disarmato, ha continuato a dimenarsi, procurandosi delle lesioni e colpendo anche due agenti i quali, nel tentativo di fermarlo, hanno riportato delle leggere contusioni. Una volta bloccato, l’uomo è stato ammanettato e identificato per un cittadino marocchino, di 30 anni, in posizione regolare con le vigenti norme di soggiorno sul territorio nazionale ed abitante nello stesso stabile.

Lo stesso è stato dichiarato in arresto per porto illegale di arma da taglio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Inoltre, dovrà rispondere delle minacce rivolte al vicino di casa e del danneggiamento del portone di casa dell’abitazione di quest’ultimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo le formalità di rito e a seguito delle disposizioni del Procuratore della Repubblica di turno, il magrebino è stato tradotto in carcere mentre il coltello, lungo 32 centimetri con una lama di 21, veniva sottoposto a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Tragico incidente stradale sulla 'Adriatica': morto operaio foggiano, il terribile schianto contro un albero

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Coronavirus: zero contagi e zero morti in provincia di Foggia

  • "Chiudo la movida". Emiliano: "Sono pronto". E nella 'Spaccanapoli' di Foggia assembramenti senza mascherine

Torna su
FoggiaToday è in caricamento