Pericolo bombe: "candelotti" e ordigno trovati sotto l'arco Consalvo sottoposti ad esami specifici

Il materiale verrà sottoposto ad esami specifici per analizzare fattura e composizione degli ordigni, e valutarne due aspetti: il livello di pericolosità e la compatibilità con quelli utilizzati in recenti atti dinamitardi

Lo zaino trovato in vico Falce

Questa volta non era solo un allarme. E all'interno dello zaino recuperato ieri pomeriggio in Vico Falce, sotto l'arco Consalvo dei quartieri Settecenteschi, a Foggia, il pericolo c'era davvero.

Decine e decine di "candelotti" e un ordingno rudimentale composto da tre grossi petardi (anche questi di fattura artigianale), collegati tra loro da una sola miccia, sono stati trovati all'interno di uno zaino abbandonato in strada e segnalato alla polizia da un passante.

Tutto il materiale è stato preso in consegna dagli artificieri, giunti sul posto insieme agli agenti della squadra mobile che si occuperanno delle indagini del caso. Il materiale, fanno sapere dagli uffici di via Gramsci, verrà sottoposto ad esami specifici per analizzare fattura e composizione degli ordigni per valutarne due aspetti: il livello di pericolosità innanzitutto, ma anche la compatibilità con quelli utilizzati nei recenti atti dinamitardi registrati in città. 

A chi era destinato lo zaino? A questa domanda dovranno dare una risposta gli agenti di polizia che stanno valutando più ipotesi. Lo zaino, infatti, potrebbe essere stato lasciato lì in attesa che qualcuno passasse a ritirarlo, oppure era stato lasciato "in caldo" per essere utilizzato in un secondo momento per mettere a segno atti intimidatori in zona.

Al vaglio degli agenti la presenza di telecamere utili in zona. L'episodio riaccende i riflettori sulla zona, dove da tempo si segnala la presenza di via-vai sospetti di giovani, ad ogni ora del giorno e della notte.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento