Ex Onpi: residenti minacciano di farsi saltare in aria con bombole di gas

Sono le donne residenti nella palazzina ex Onpi di Foggia. Sono scese in strada e hanno bloccato il traffico per alcune ore. "Il Comune provveda all'allaccio del gas metano"

Alcune donne residenti nella palazzina ex Onpi di Foggia, la palazzina di alloggi popolari alla periferia della città, hanno protestato scendendo in strada e minacciando di farsi saltare in aria, legandosi alle bombole di gas.

Sul posto sono giunti agenti delle Digos e alcune pattuglie della polizia e dei vigili urbani, che hanno avuto non pochi problemi anche con il traffico, bloccato per alcune ore, a causa della protesta.

I residenti della palazzina chiedono che il Comune provveda ad allacciare gli appartamenti alla rete del gas metano.

Una richiesta motivata dalla protesta di questa sera poiché, hanno sostenuto i residenti, questa  mattina alcune bombole di gas che si trovavano in un garage si sarebbero annerite.

Per scongiurare che in futuro possa accadere qualcosa di più grave utilizzando le bombole i residenti e, in particolare, le donne dell’ex Onpi hanno chiesto che l’amministrazione comunale provveda ad allacciare le loro palazzine alla rete del gas metano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 90, incidente mortale tra Foggia e Orsara: due vittime nello scontro tra un pullman e un'auto

  • Cadavere carbonizzato con un buco in testa: è dell'uomo scomparso a San Severo, non si esclude l'ipotesi omicidio

  • Scossa di terremoto in provincia di Foggia: l'epicentro a Carpino sul Gargano, il sisma di magnitudo 3.6

  • Cacciatori tendono la trappola ai ladri di moto: in quattro tornano per recuperarle, ma vengono beccati e arrestati

  • Grave incidente stradale a Lucera, Lancia Musa si schianta contro un muretto: 22enne perde la vita

  • Bombe ed estorsioni, quattro arresti a Foggia. Sequestrati 11 ordigni e 'l'agenda' con nomi e cifre

Torna su
FoggiaToday è in caricamento