Cerignola, imprenditore di un’azienda vinicola evade circa 2 milioni di euro

Amministratore e socio unico dell'azienda, si è auto assegnato utili per 1mln e 411mila euro senza dichiararli al fisco. Oltre alle contestazioni di carattere amministrativo, è stato denunciato all'A.G.

I finanzieri sul posto

Un imprenditore di una nota azienda vinicola di Cerignola ha sottratto a tassazione, ai fini delle imposte sui redditi, base imponibile per circa 500mila euro, ha omesso il versamento di imposte dirette ed indirette per 950mila euro e contributi assistenziali-previdenziali per 23mila euro. Iva evasa per circa 100mila euro. Ad accertarlo sono stati i finanzieri della tenenza della città.

I militari del 117 hanno scoperto che l’imprenditore, amministratore e socio unico dell’azienda, si è auto assegnato utili per 1mln e 411mila euro, senza dichiararli al fisco.

Oltre alle contestazioni di carattere amministrativo, i finanzieri hanno quindi denunciato l’imprenditore all’autorità giudiziaria di Foggia per le violazioni di cui agli artt. 5, 10 e 10 ter del d.lgs 74/2000.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Coronavirus: altri due casi in Puglia, sono la moglie e il fratello del 'Paziente 1' della provincia di Taranto

  • Scacco matto alla pericolosa 'Banda del Buco', otto arresti tra Foggia e San Severo: i nomi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento