Eugenia Addorisio, l'ispettrice del lavoro mandata a fare l'infermiera | VIDEO REPORT

L'ispettrice della Asl di Foggia nel 2005 denunciò il funzionamento delle ispezioni sul lavoro. Ora fa l'infermiera in un consultorio. E' ancora in corso il processo dei cinque colleghi arrestati nel 2007

Eugenia Addorisio

Dopo le telecamere di Ballarò e de 'L'aria che tira' , a Foggia arrivano quelle di Report. Nella puntata andata in onda ieri sera, 'C'è chi dice no', programma di Milena Gabanelli, ha ripercorso la storia di Eugenia Addorisio, l’ispettrice per la sicurezza sul lavoro della Asl di Foggia, che nel 2005, non riuscendo a tenere gli occhi chiusi, denunciò il funzionamento delle ispezioni sui posti di lavoro.

Denunce che nel 2007 portarono all’arresto di cinque colleghi, direttore compreso, accusati a vario titolo di concussione e associazione per delinquere. “Cinque anni dopo gli arresti, con il processo in corso, sono tutti di nuovo al loro posto, a parte lei, che è stata mandata in un consultorio a fare l'infermiera”.

Tutto questo mentre, come anticipato in studio dalla conduttrice, “il nostro paese ha un triste primato di incidenti sul lavoro. Tre morti al giorno. Gli ispettori che vigilano sono pochi, e se quei pochi chiudono anche un occhio sarà difficile migliorare. Eugenia Addorisio ha il terribile difetto di tenerli aperti tutti e due”.

“Da 8000 euro l'una. E da li poi il caposervizio mi dice “ah, finalmente abbiamo capito  qual è il problema dell'Addorisio. Il problema dell'Addorisio è Addorisio stessa, sei tu.  Preparati le valigie perché adesso ti licenziano” oppure “E gli operai stavano là sopra senza mezzi di protezione. Potevano cadere da un  momento all'altro. Ho chiamato il capo servizio e lui mi dice: “ma lascia stare, fatti i  fatti tuoi, tanto questi lo sanno che così si muore”. E non mi fa andare, quindi il controllo non viene fatto” sono soltanto alcune delle dichiarazioni fatte a Report da Addorisio.

IL SERVIZIO VIDEO DI REPORT

“In questo momento a Foggia c’è in corso il processo a carico dei 5 funzionari  dell’ufficio ispettivo, per falsi in atto pubblico, omissioni d’atti d’ufficio, concussione.  Sono tutti innocenti fino a sentenza definitiva, che per alcuni reati non ci sarà perché  sono già prescritti. Considerazione: o la signora Addorisio è una visionaria, e allora  non la mandi a fare l’infermiera perché è peggio, o le vuoi impedire di fare il proprio  lavoro, con il risultato di scoraggiare anche tutti quelli che avrebbero buone intenzioni” conclude Gabanelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Coronavirus: zero contagi e zero morti in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento