Tragedia sfiorata in mare: sub colto da embolia, ma era solo una esercitazione

L’esercitazione è avvenuta a circa dieci miglia dalla costa garganica, al traverso della località Vignanotica. La macchina dei soccorsi ha funzionato alla perfezione

Immagine di repertorio

Tragedia sfiorata a largo del Gargano. Ma era solo un’esercitazione. Gli uomini della Guardia Costiera di Manfredonia hanno simulato in tutto e per tutto un intervento di soccorso in mare per salvare un subacqueo in difficoltà per embolia. L’esercitazione è avvenuta a circa dieci miglia dalla costa garganica, al traverso della località Vignanotica.

E’ in quel tratto di mare che il personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Manfredonia, diretta dal Capitano di Fregata Marcello Notaro, ha prestato soccorso ad un subacqueo teoricamente colto da malore durante un’immersione. Dopo aver ricevuto la richiesta di soccorso, il comandante della Motovedetta CP 820, unità navale armata ed equipaggiata per operazioni di ricerca e soccorso in mare, ha immediatamente dato l’ordine di mollare gli ormeggi per raggiungere il sub in difficoltà.

Preventivamente, la sala operativa della Capitaneria aveva richiesto l’intervento del 118, ottenendo l’ausilio del personale sanitario in banchina portuale. Il personale a bordo del mezzo navale ha recuperato l’uomo ed ha raggiunto alla massima velocità la banchina del molo di Ponente del porto di Manfredonia, dove vi era già l’ambulanza del 118 cui è stato affidato il malcapitato. I sanitari intervenuti hanno riconosciuto sintomi riconducibili ad un caso di embolia, conseguenza dell’immersione subacquea, da trattare tramite utilizzo di camera iperbarica.

Non essendo tale apparecchiatura disponibile in provincia di Foggia, è stato predisposto il trasferimento del sub presso la struttura ospedaliera “San Paolo” di Bari. Tale operazione degli uomini della Guardia Costiera di Manfredonia, seppur condotta come se si trattasse di un episodio reale, fortunatamente rientrava tra le periodiche esercitazioni di ricerca e soccorso che la Capitaneria svolge per il mantenimento dell’efficienza operativa delle risorse assegnate. La macchina dei soccorsi ha funzionato alla perfezione.

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Alla scoperta dell'incantevole Lago di Lesina, il secondo più vasto dell'Italia meridionale

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

I più letti della settimana

  • Cadavere carbonizzato sulla SP 66: le telecamere riprendono la vittima mentre riempie la tanica di benzina con cui si è data fuoco

  • Incidente mortale tra San Severo e Apricena, violento scontro tra auto e tir: purtroppo c'è una vittima

  • Incidente mortale, scontro tra scooter e volante della polizia: muore portapizze. I testimoni: "Botto fortissimo"

  • Il mare della Puglia è il terzo più bello d'Italia: quello di Vieste, Mattinata, Tremiti e Monte premiato con 4 vele

  • Franco Landella è di nuovo sindaco di Foggia

  • Macabro ritrovamento lungo la Provinciale 66: auto in fiamme, dentro c'è un cadavere

Torna su
FoggiaToday è in caricamento