Tragedia sfiorata in mare: sub colto da embolia, ma era solo una esercitazione

L’esercitazione è avvenuta a circa dieci miglia dalla costa garganica, al traverso della località Vignanotica. La macchina dei soccorsi ha funzionato alla perfezione

Immagine di repertorio

Tragedia sfiorata a largo del Gargano. Ma era solo un’esercitazione. Gli uomini della Guardia Costiera di Manfredonia hanno simulato in tutto e per tutto un intervento di soccorso in mare per salvare un subacqueo in difficoltà per embolia. L’esercitazione è avvenuta a circa dieci miglia dalla costa garganica, al traverso della località Vignanotica.

E’ in quel tratto di mare che il personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Manfredonia, diretta dal Capitano di Fregata Marcello Notaro, ha prestato soccorso ad un subacqueo teoricamente colto da malore durante un’immersione. Dopo aver ricevuto la richiesta di soccorso, il comandante della Motovedetta CP 820, unità navale armata ed equipaggiata per operazioni di ricerca e soccorso in mare, ha immediatamente dato l’ordine di mollare gli ormeggi per raggiungere il sub in difficoltà.

Preventivamente, la sala operativa della Capitaneria aveva richiesto l’intervento del 118, ottenendo l’ausilio del personale sanitario in banchina portuale. Il personale a bordo del mezzo navale ha recuperato l’uomo ed ha raggiunto alla massima velocità la banchina del molo di Ponente del porto di Manfredonia, dove vi era già l’ambulanza del 118 cui è stato affidato il malcapitato. I sanitari intervenuti hanno riconosciuto sintomi riconducibili ad un caso di embolia, conseguenza dell’immersione subacquea, da trattare tramite utilizzo di camera iperbarica.

Non essendo tale apparecchiatura disponibile in provincia di Foggia, è stato predisposto il trasferimento del sub presso la struttura ospedaliera “San Paolo” di Bari. Tale operazione degli uomini della Guardia Costiera di Manfredonia, seppur condotta come se si trattasse di un episodio reale, fortunatamente rientrava tra le periodiche esercitazioni di ricerca e soccorso che la Capitaneria svolge per il mantenimento dell’efficienza operativa delle risorse assegnate. La macchina dei soccorsi ha funzionato alla perfezione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento