Impianti radiotrasmittenti a Volturino, Gagliardi: "Costante superamento dei limiti"

Prosegue la battaglia del presidente dell'associazione elettrosmog Volturino, del presidente Antonio Gagliardi: "L'Associazione reitera la richiesta di incaricare ispettori per un sopralluogo obiettivo del c.e.m"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Sembra non abbiano prodotto alcuno stimolo le comunicazioni dell'associazione del 28 aprile, 11 giugno e 21 luglio, segnalanti il superamento dei limiti legali delle emissioni elettromagnetiche propagate dagl'impianti radiotrasmittenti situati a ridosso degli ambienti privati del comune di Volturino.

Le emissioni, controllate periodicamente dall'associazione, continuano a superare il limite dei 20 V/m nell'area degl'impianti e dei 6 V/m, sino ad arrivare a oltre 9 V/m, sui balconi degli abitanti esposti più direttamente alle antenne, mentre la parte opposta del paese sembra appartenere ad un altro comune, circa 1 V/m di c.e. rilevato.

Più preoccupante è la rilevazione scaturita sui letti di alcuni sfortunati insonni che ha registrato valori sino a 3,3 V/m, valori legali certo, ma non certo scientifici. E' così che si persegue "al massimo grado" l'obiettivo di minimizzare e di rendere uniforme sul territorio l'esposizione della popolazione? Anche la Carta Costituzionale è imperativa nel suo articolo 3 "Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge"

O forse è più importante rassegnarsi agl'interessi economici degli anarchici abusivi che oltretutto non hanno titoli neanche per emissioni di 0,1 V/m, essendo molti operatori sprovvisti di concessione ministeriale e comunale. L'Associazione reitera la richiesta di incaricare ispettori per un sopralluogo obiettivo del c.e.m. che ponga fine alle ipocrite risultanze dell'Arpa che fanno da scudo al piano di risanamento o di trasferimento in altro sito e di tenere informato il sottoscritto presidente.

 

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento