Elia, "il Dio della fertilità" di Peschici: chiedeva foto della vagina e dava consigli shock a chi non poteva avere figli

A contattare le donne e a trasmettere il suo messaggio ci pensava la sua assistente Esther. Testimonianze raccapriccianti e l'ammissione a Le Iene: "Non ho nessun potere per la fertilità"

Nascite in calo? Niente paura, c'è Elia, "un santo nascosto tra le scogliere di Peschici". Esordisce così Veronica Ruggeri nel servizio andato in onda ieri sera a Le Iene sul "dio della fertilità" che assieme ad Esther, la sua assistente che aveva il compito di contattare le donne su Facebook e di dispensare consigli sui generis, si faceva inviare foto della vagina in cambio di consigli su sesso e posizioni sessuali per avere dei bambini:  "Quando lui se ne sta per venire tiralo fuori e poi deve rimettere dentro solo la cappella. Se ne viene tutto in quel modo, poi la deve tirare fuori”.

Il servizio video su Elia de Le Iene (clicca qui)

C’è chi ha accettato pure una seduta da lui.  “Una visita ginecologica a tutti gli effetti. Si faceva aprire le gambe e metteva dentro le dita per toccare”, raccontano le testimoni. “In quella visita lui poi diceva di aver sistemato l’utero”.

Veronica Ruggeri va alla ricerca prima di Esther e poi del santone. “Mi sento talmente pulita che anche se mi mandate in onda io non ho problemi”. A quel punto non resta che cercare Elia. Perché si fa mandare queste foto? Per un piacere personale? “La sessualità è fuori. A me non funziona”, dice messo alle strette, ammettendo: “Io non ho nessun potere per la fertilità”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Cerignola: spara e uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si toglie la vita

  • Scacco al clan: maxi operazione antimafia di Carabinieri e Cacciatori, 50 arresti (anche a Foggia e Cerignola)

  • Mamma 'scatenata', in auto con i figli minori forza posto di blocco e avvia pericoloso inseguimento

  • Mafia garganica: catturato alle Canarie 'U meticcio', è rientrato in Italia dopo l'arresto del blitz 'Neve di Marzo'

  • Aggredito il consigliere comunale Massimiliano Di Fonso: picchiato da 5 uomini, finisce in ospedale

  • Ladri di olive in azione, dipendenti del frantoio fingono di non accorgersene. Irrompono i carabinieri, un arresto e furto sventato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento