30 anni di battaglie, paure, "tralicci e antenne illegali". Sindaco di Volturino dice basta all'elettrosmog: "E' la svolta buona"

La denuncia Facebook del sindaco di Volturino Antonio Santacroce sui tralicci di zona 'Toppo la Guardia'. Parola fine all'inquinamento ambientale e paesaggistico

Antenne e tralicci a Volturino

Ieri sera il sindaco di Volturino Antonio Santacroce ha fatto sapere che con ordinanza nr. 10 del 14 marzo 2019, a firma del Sindaco e dei responsabili degli Uffici Tecnici, Ing. Matteo Calzone e geom. Giuseppe Clemente, pubblicata, consegnata al Prefetto di Foggia ed inviata per la notifica, è stato ingiunto lo sgombero e la demolizione dei tralicci che si trovano in località Toppo La Guardia. L'ordinanza sarà inviata, inoltre, alla Procura della Repubblica ed a tutte le Forze di Polizia, locali e Provinciali, al ministero dello Sviluppo Economico, al ministero dell'Ambiente ed all'Ispra. "Finanche all'Enel, tenuta, com'è noto, a staccare la corrente agli immobili abusivi. Vedremo" aggiunge il primo cittadino.

Questo perché - spiega Santacroce - a seguito di accertamenti amministrativi, infatti, "quasi tutti i tralicci sono risultati in contrasto con la normativa urbanistica (in pratica, non hanno la concessione edilizia; tranne uno). Tutti, invece, sono in contrasto con il PRG del Comune di Volturino che prevede altra località per il loro insediamento. E' stato ovviamente anche disposto il divieto di installazione di ulteriori antenne emittenti radio e televisive nella stessa località. E' stato depositato anche un esposto alla Guardia di Finanza".

Abbiamo deciso che fosse il caso di porre fine ad un inquinamento ambientale e paesaggistico enorme e ad una plateale anarchia ed illegalità, da tanti anni denunziata da Antonio Gagliardi ed altri cittadini, magari con forme non sempre condivisibili (ma dettate dall'esasperazione) ma con argomentazioni nella sostanza corrette. Per decine di anni - decine - importantissime emittenti radio televisive hanno in pratica operato senza alcuna remora, senza alcun riguardo per i cittadini e le Istituzioni di Volturino, e non solo, installando tralicci e antenne illegalmente lucrando e danneggiando pesantemente il paesaggio, inquinando l'ambiente e mettendo a serio pericolo la salute dei cittadini.

Già nel 1990, infatti, l'Asl, con nota del 6 luglio, prot. 7564, indicava al Sindaco di Volturino di disporre, in via cautelativa, l'allontanamento a distanza di sicurezza delle antenne vista una serie di studi scientifici che evidenziavano - e parliamo del 1990 - un reale impatto ambientale e sicuramente delle alterazioni biologiche nelle persone esposte alla radiazioni elettromagnetiche. 

Insomma, una situazione insostenibile e gravissima, non diversamente da quella emersa in altre parti d'Italia dove però si è giunti, magari dopo anni di giudizi, a sentenze definitive che hanno confermato la correttezza dei provvedimenti sindacali e dirigenziali adottati. E' sicuramente iniziata una probabile battaglia che potrebbe durare anni ma che, se si fosse iniziata anni fa, oggi sarebbe, assai probabilmente, conclusa e definitivamente acclarata. Ma non intendo polemizzare. Ormai siamo giunti ad una svolta. E io penso, passatemelo, che sia davvero la Svolta Buona.

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Alla scoperta dell'incantevole Lago di Lesina, il secondo più vasto dell'Italia meridionale

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

I più letti della settimana

  • Cadavere carbonizzato sulla SP 66: le telecamere riprendono la vittima mentre riempie la tanica di benzina con cui si è data fuoco

  • Incidente mortale tra San Severo e Apricena, violento scontro tra auto e tir: purtroppo c'è una vittima

  • Incidente mortale, scontro tra scooter e volante della polizia: muore portapizze. I testimoni: "Botto fortissimo"

  • Cancro in stato avanzato, Gianpiero non potrà essere operato. La moglie: "Cerchiamo altrove, non ci arrenderemo!"

  • Il mare della Puglia è il terzo più bello d'Italia: quello di Vieste, Mattinata, Tremiti e Monte premiato con 4 vele

  • In Cattedrale l'ultimo saluto a Simone, l'ottico con la passione per le moto deceduto in un terribile incidente stradale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento