'Predator' di Amendola in volo sul Mediterraneo: al via i monitoraggi contro le stragi dei migranti in mare

Aumenta l'utilizzo di droni e velivoli teleguidati per fronteggiare l'emergenza immigrazione. I vari progetti in cantiere verranno presentati al salone ‘Sea Drone Tech Summit 2019’, in programma dal 29 al 30 ottobre, ad Ostia

'Predator' all'Amendola

Saranno coinvolti anche i ‘Predator’ del 32° Stormo della Base di Amendola, nel Foggiano, nei monitoraggi aerei sul Mediterraneo.

A breve, infatti, droni e velivoli teleguidati (come i ‘Predator’, appunto) verranno impiegati sul Mediterraneo nelle attività di monitoraggio in mare, al fine di attivare i soccorsi in mare in caso di naufragi di 'carrette del mare' che trasportano migranti. Come riporta l’Adnkronos, infatti, è in aumento l'impiego di questi velivoli per fronteggiare l'emergenza immigrazione e per evitare tragedie in mare. I vari progetti saranno presentati ‘Sea Drone Tech Summit 2019’, in programma dal 29 al 30 ottobre ad Ostia. L’evento, organizzato dall'associazione Ifimedia e dalla società Mediarkè, si svilupperà in tre sezioni (droni subacquei, droni navali di superficie e droni aerei per impiego marino).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento