Minaccia di lanciarsi da un balcone per farla finita: polizia salva donna dal suicidio

E' accaduto nel pomeriggio dello scorso 9 agosto, a Cerignola, dove gli agenti del commissariato hanno salvato una donna che stava tentando il suicidio lanciandosi dal balcone della sua abitazione

Immagine di repertorio

Stava per lanciarsi da un balcone, ma il tempestivo intervento degli agenti di polizia del commissariato di Cerignola ha fatto sì che il peggio fosse evitato. E' quanto accaduto nel pomeriggio dello scorso 9 agosto, quando la polizia è riuscita a salvare una donna che stava tentando il suicidio lanciandosi dal balcone della sua abitazione, posta al secondo piano di uno stabile.

Polizia salva donna dal suicidio: l'intervento

Tutto è partito alle 19:35, quando alla Sala operativa del Commissariato di Cerignola è giunta una richiesta d’intervento da parte di alcuni cittadini che segnalavano una donna, su un balcone, che urlava e diceva di volersi togliere la vita. Quando gli agenti hanno raggiunto il luogo segnalato hanno trovato una donna, in forte stato di agitazione, con il busto poggiato sulla ringhiera di un balcone, che minacciava di lanciarsi nel vuoto.

A quel punto gli agenti hanno tentato di attirare l’attenzione della donna cercando di farla desistere da quanto stava per commettere, senza sortire alcun effetto, in quanto la stessa continuava a dire che l’avrebbe fatta finita. Gli agenti hanno deciso, quindi, di guadagnare l’ingresso dello stabile e raggiungere l’abitazione della donna, cosa che riuscivano a fare solo forzando le serrature del portone d’ingresso dello stabile e dell’abitazione stessa.

Una volta all’interno dell’abitazione, sono riusciti a raggiungere la donna senza essere visti; in completa sicurezza e solo quando erano sicuri di non commettere errori che avrebbero potuto scatenare qualcosa di irreparabile, i due agenti, con scatto fulmineo, sono riusciti ad afferrarla d a tirarla all’interno dell’appartamento, dove gli stessi agenti si accorgevano che erano state anche aperte le manopole del gas poste sulla cucina. Dopo aver messo in sicurezza tutto l’ambiente, veniva richiesto l’intervento del 118 e dei vigili del fuoco per comprendere lo stato di salute della donna e se vi fossero altre perdite di gas.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Sequestrati a Curci beni per 16 milioni, che il commercialista "che ha manifestato concreta pericolosità sociale" stava occultando

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento