Stop alla vendita e al consumo di alcolici in villa comunale

E' il contenuto della mozione Giuseppe Mainiero, Paolo La Torre, Salvatore De Martino, Raimondo Ursitti, Marcello Sciagura, Vincenzo Rizzi, Leonardo Iaccarino, Rosario Cusmai

La villa comunale di Foggia

Stop alla vendita di alcolici nella villa comunale di Foggia. È questo il contenuto della mozione votata ieri all'unanimità dei presenti dal consiglio comunale, a firma di parte della maggioranza e della minoranza, e con primo firmatario il capogruppo di Fdi-An Giuseppe Mainiero. Il documento richiama le recenti normative in materia di sicurezza urbana che conferiscono al sindaco Landella ulteriori poteri tesi a superare "situazioni di grave incuria e degrado del territorio o di pregiudizio del decoro e della vivibilità urbana". Nel caso di specie, anche per "tutelare la tranquillità e il riposo dei residenti", si chiedono atti forti per ciò che concerne la villa comunale.

L'area, infatti, sarebbe diventata luogo di bivacco fino a tarda ora, in cui girerebbero fiumi di alcool senza alcun controllo, rivenduti dai chioschi che lì insistono, turbando la quiete pubblica e rendendo impossibile la fruizione ai cittadini che volessero trascorrervi la serata, magari in presenza di minori. Da qui la trasversalità della mozione (malgrado sia passata con soli 12 voti).

"Le vigenti normative - scrivono Giuseppe Mainiero, Paolo La Torre, Salvatore De Martino, Raimondo Ursitti, Marcello Sciagura, Vincenzo Rizzi, Leonardo Iaccarino, Rosario Cusmai- conferiscono al sindaco precise responsabilità circa la sicurezza urbana e strumenti per contrastare fenomeni criminosi o di illegalità, quali lo spaccio di stupefacenti, lo sfruttamento della prostituzione, l'accattonaggio con impiego di minori e disabili, o fenomeni di abusivismo o di violenza, anche legati all'abuso di alcol  che si riscontra avvenga, senza alcun controllo nella villa comunale, di proprietà del Comune".

L'atto, dunque, vincola Landella e assessori ad adottare provvedimenti adeguati che vietino la vendita, la somministrazione e il consumo di alcolici e superalcolici in quella porzione di città, destinata ad altri fini. L’aula ha dato il via libera alla video sorveglianza in zona cimitero per contrastare il fenomeno, crescente, della prostituzione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • divieti che non hanno né capo né coda. basterebbe un tutore dell'ordine che vigili, sempre girando durante gli orari di apertura e, all'occorrenza, chieda rinforzi per risolvere situazioni spiacevoli.

  • Purtroppo questa situazione riguardante l'alcool esiste in tutte le piazze di Foggia l'unica cosa che si potrebbe fare e' mettere delle telecamere e cercare la collaborazione dei cittadini civili che quando avvertono situazioni sgradevoli chiamano le forze dell'ordine .
    Io inoltre metterei un bel cancello grande e chiuderei l'ingresso per andare nel boschetto . Sicuramente ridimensionerei i danni causati da gente che si va a nascondere li . pensateci . Ciao

  • comprano fuori l'alcol e lo portano dentro.... grande soluzione per grandi uomini....

  • Come tutte le mozioni, votate seppur non all'unanimità... non si attuano i piani circostanziali... cioè presidiare l'area con uomini e mezzi... come dice appunto Ciro... ma si sá, come in tutti i luoghi e quindi la Villa... la nostra Villa essendo comunale, non fanno lavorare i vigili o ki preposto al controllo... e come se uno va al comune... ke vuol fare un certificato... e sul vetro dell'impiegato, trovi scritto.... torno presto !...... la stessa cosa vale in altre circostanze.... e allora possiamo dire... ke u pesc... puzz da cap.... Frankpesc-o-kul ... ridacci la Villa ai foggiani... non farla usa-e-getta !... Kissá un giorno... metteranno un tuo mezzo busto accanto a Camillo Benso... e il mar occhi no di turno ... ti disegna un ge nit ale sopra le orecchie.... vuoi questo !???

    • Circa la proposta del busto, mi risulta già commissionato dai supporters : è chiaro, poi, che non avranno previsto potesse essere utilizzato anche come " lavagna " ( non oso chiederti, il perchè del disegno sopra le orecchie ) ! Fammi sapere anche, se vuoi che la tua nuova " denominazione " di Frank entri a fare parte della compilation ?

      • ..... beh, vedi Ciro, sulle orecchie perché, non ha mai sentito il" suo popolo"...cosí avevo pensato... riguardo,la nuova denominazione puoi farla entrare nella compilation... anke perché, sarà il nuovo saluto a ki l ho incontrerà per strada...

  • Leggo bene : solo stop alla " vendita in villa " ? Quindi, se l'acquistano fuori, e poi vanno lì a bere, non ci sarà alcun problema ? E chi dovrebbe fare rispettare il tutto ? Non sarebbe allora il caso, per restituire dignità e vivibilità alla villa comunale, e renderla fruibile alle famiglie, di prevedere una pattuglia fissa, che la presidi, percorrendola tutta con una macchinina a batteria ? Magari, richiedendo anche all'esercito qualche unità ? Perchè, oltre l'alcool, c'è di più !

    • Hai ragione! Ci vorrebbe quello che proponi, anche se non è facile impegnare uomini e mezzi per controllare un esiguo pezzo di territorio. Potrebbe essere più facile impiegare i vi gili u rba ni. Ora ne abbiamo di armati. Non ne vedo mai in giro. Imboscati?

      • Condivido i vostri pensieri... aggiungerei anche un orario di chiusura,... e vieterei l'ingresso agli extra-co/ri .

  • Finalmente una buona notizia, molte famiglie evitano di portare i bambini in villa per via del degrado esistente.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio a San Severo, coniugi uccisi in una profumeria: il figlio minorenne ammazzò coetaneo

  • Cronaca

    Vasto incendio a Foggia: bruciano ecoballe in via Castelluccio

  • Cronaca

    Dramma presso la casa dello studente di Bari: 22enne foggiano si toglie la vita

  • Cronaca

    Rivolta a Borgo Mezzanone, anziana scippata da extracomunitario: la gente blocca le strade per protesta

I più letti della settimana

  • Litigano in strada per un presunto tradimento, poi spunta un coltello: uomo aggredito con 6 coltellate

  • Urla di disperazione da un’auto: “Aiuto, aiuto!”: vigilante tira fuori la pistola e sventa rapina

  • Duplice omicidio a San Severo: marito e moglie uccisi in profumeria in via don Minzoni

  • Attimi di terrore in viale Fortore: offre passaggio a un giovane, che però lo sequestra e tenta di rapinarlo

  • Sorpreso con merce rubata, minaccia la sicurezza: "Ho commesso un omicidio a 10 anni..."

  • Omicidio a San Severo, coniugi uccisi in una profumeria: il figlio minorenne ammazzò coetaneo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento