Preso il piromane che dava fuoco ai cassonetti della spazzatura: lo hanno beccato con 23 accendini in tasca

Attività della Polizia Locale: durante un servizio straordinario di controllo del territorio in abiti civili e con auto civetta, gli agenti hanno individuato e bloccato l'uomo, trovato in possesso di ben 23 accendini. E' recidivo

I cassonetti incendiati

Come già anticipato da FoggiaToday, in seguito ai numerosi incendi perpetrati ai danni di cassonetti dei rifiuti in città, gli agenti della Polizia Locale di Foggia in assetto anti-degrado, a seguito di intensa attività info investigativa, sono riusciti a fermare un cittadino foggiano di 35 anni, colto nell’atto di incendiare un cassonetto dei rifiuti in zona Ordona Sud - Macchia Gialla.

Il fatto risale alla notte del 3 febbraio: durante un servizio straordinario di controllo del territorio in abiti civili e con auto civetta, gli agenti della 'Locale' hanno individuato e bloccato l'uomo, trovato in possesso di 23 accendini, tutti sequestrati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Individuato il piromane della 'Macchia Gialla' 

Dopo ulteriore attività informative ed investigative, compreso l’esame di un video amatoriale divulgato sul web, gli agenti operanti hanno riconosciuto il soggetto quale possibile autore anche di precedenti reati riguardanti i cassonetti dei rifiuti dati alle fiamme in via Berlinguer. Il trentacinquenne è stato quindi  denunciato per l'ipotesi del reato di danneggiamento, di cui all'art.  635 del Codice Penale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Incendio sulla 'pista', vigili del fuoco accerchiati e derubati delle attrezzature: notte di follia a Borgo Mezzanone

  • Tragedia ad Alberona, c'è una vittima: estratto dalle macerie il corpo di una donna: nel crollo 6 persone tratte in salvo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento