Giovane "vicino" al clan Perna girava in macchina con un bastone e un coltellino

E' successo questa mattina, a Manfredonia. Il giovane è stato denunciato per porto illegale di armi ed oggetti atti ad offendere, venendo inoltre lasciato tornare a casa a piedi: anche l'auto gli è stata sequestrata

Immagine di repertorio

Ancora una volta, i carabinieri si sono ritrovati a dover intervenire sulla criminale arroganza e sulla refrattarietà al rispetto delle regole della civile convivenza di un giovane già segnato da pesanti trascorsi delinquenziali.

Nel pomeriggio di oggi, infatti, a Manfredonia, una pattuglia della Sezione Radiomobile del NORM in servizio di controllo del territorio, avendo riconosciuto alla guida di un'auto un giovane pluripregiudicato, noto per i propri pregressi criminali e per la sua "vicinanza" al clan viestano già capeggiato dal defunto Girolamo Perna, gli ha dapprima intimato l'alt, procedendo poi ad un accurato controllo sia della sua persona che del veicolo.

Nel corso dell'attività sono stati ritrovati nell'abitacolo un robusto bastone ed un coltello, con la lama seghettata, che il giovane non avrebbe potuto portare con sé. Per tale motivo il pregiudicato è stato denunciato in stato di libertà per porto illegale di armi ed oggetti atti ad offendere, venendo inoltre lasciato tornare a casa a piedi.

L'auto infatti, insieme al coltello ed al bastone, gli è stata sequestrata, in attesa ora della conseguente confisca, per la mancanza della copertura assicurativa e della revisione periodica. In più, il ragazzo dovrà rispondere anche di reiterata guida senza patente, che non aveva mai ritenuto di conseguire.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento