Cuccioli consegnati ma respinti, l'assessore Roberto si scaglia contro Melfitani-Vigiano: "Vi denuncio"

L'assessore Erminia Roberto: "Si tratta di un gesto gravissimo, per il quale provvederò a denunciare penalmente entrambi alla Procura della Repubblica"

In via Fuiani

L'assessore Erminia Roberto condanna l'episodio avvenuto questa mattina presso i Servizi Sociali del Comune di Foggia, quando cioè il presidente dell'associazione 'Guerrieri con la Coda' si è recata presso gli uffici di via Fuiani per consegnare due cuccioli dell'ex Satel sgomberato. L'accaduto è stato ripreso dalle telecamere di FoggiaToday.

"Sono esecrabili i comportamenti che ancora stamani la presidente dell’associazione ‘Guerrieri con la coda’, Anna Rita Melfitani, ed il consigliere comunale della Lega, Antonio Vigiano, hanno inscenato presso la sede dell’assessorato alle Politiche Sociali. Questa mattina entrambi, ai quali pure era stata comunicata da tempo la procedura attivata dall’Amministrazione comunale, si sono presentati presso i nostri uffici e polemicamente hanno abbandonato lì due cani. Anna Rita Melfitani, in particolare, ha sostenuto che si trattava di due cani che il Comune le avrebbe affidato senza pagarla. Una circostanza falsa e priva di qualunque fondamento, giacché né a lei né alla sua associazione il Comune ha affidato nulla”.

A FoggiaToday Melfitani nega: "Io non ho mai chiesto soldi per i due cuccioli oltre che per un'altra femmina che avrebbe bisogno di un aiuto: per questi animali ho chiesto soltanto le cure e una degna sistemazione, ma si sono rifiutati di ascoltarmi". Il presidente ci tiene a chiarire un altro aspetto: "L'associazione 'Guerrieri con la Coda' ha altri cani del Comune ma non ha mai ricevuto alcun aiuto a differenza di altre associaizioni"

Aggiunge il vicesindaco: “Si tratta di un gesto gravissimo, per il quale provvederò a denunciare penalmente entrambi alla Procura della Repubblica. Siamo tutti impegnati attivamente e con senso di responsabilità ad affrontare e risolvere un problema che consideriamo importante. Gli atti amministrativi che abbiamo prodotto sono lì a dimostrarlo. Proprio per questo non possiamo accettare in alcun modo queste piazzate pubbliche, che squalificano i loro protagonisti, tanto più se si tratta di soggetti con ruoli istituzionali e associativi”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • In fuga su una Ferrari rubata lungo la Statale 16: polizia insegue la 'rossa' da 140mila euro, ladro scende e scappa

Torna su
FoggiaToday è in caricamento