"Si punisce chi denuncia", messaggio inquietante della criminalità. Il Procuratore di Foggia: "Videosorveglianza capillare"

Foggia ripiomba nel terrore, per il Procuratore della Repubblica di Foggia Ludovico Vaccaro, intervistato dall'agenzia Dire, occorre "monitorare ogni strada, ogni piazza e ogni angolo della città"

Ludovico Vaccaro

In un'intervista rilasciata all'agenzia Dire il procuratore della Repubblica di Foggia, Ludovico Vaccaro - in riferimento agli incendi dei bar Veronik e New Generation appiccati tra la sera del 31 dicembre e la notte del 1 gennaio - ha sottolineato come anche nel gennaio del 2019 ci furono diversi analoghi episodi: "Purtroppo la criminalità usa questi sistemi. Oltre agli ordigni quest'anno c'è stato un omicidio ma la bomba posizionata sotto il suv di Vigilante è un chiaro messaggio mafioso alla città: si punisce chi denuncia. E invece bisogna avere il coraggio di denunciare come ha fatto Cristian che in queste ore ha ribadito il suo no alla mafia".

Sempre all'agenzia Dire il procuratore ha ribadito l'importanza di un sistema di videosorveglianza capillare - sostenendo che se si vuole controllare il territorio, accrescere la sicurezza oggettiva e percepita dei cittadini, "dobbiamo monitorare ogni strada, ogni piazza e ogni angolo della città. Più volte ho avanzato questa richiesta, ma le mie parole sono cadute nel vuoto, sono rimaste inascoltate"

E ancora, rispetto al terrore in cui è ripiombata Foggia, Vaccaro aggiunge: "La criminalità con le bombe genera terrore? Bene, noi dobbiamo generare sicurezza e tranquillità contrapponendoci al senso di insicurezza mafioso, dobbiamo contrastare l'assoggettamento omertoso e reagire"

Per Vaccaro - che ha assicurato la sua presenza alla mobilitazione 'Libera Foggia - "spero saremo in tanti", l'aspetto inquitante di quanto accaduto è che l'obiettivo di chi ha piazzato quella bomba è creare un clima di intimidazione teso a far capire che si punisce chi denuncia"

Dalle colonne della Dire Vaccaro chiede alla città di reagire, non lasciarsi intimidere: "Foggia non deve piegare la testa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: Agenzia Dire

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • Il Coronavirus non si ferma ma galoppa: 41 nuovi contagi nel Foggiano e 13 morti in Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento