Al carcere di Foggia manca il servizio docce, il Co.s.p denuncia: “Personale a zonzo in accappatoio”

Il Co.s.p. denuncia il forte disagio subito da personale sia maschile che femminile, costretto ad attraversare vari piani della struttura in accapatoio

Immagine di repertorio
Nella Casa Circondariale di Foggia docce non funzionanti e personale costretto a utilizzare i servizi della palestra al piano terra. Se il disservizio poteva essere tollerato in un arco di tempo necessario al ripristino, la persistente assenza di provvedimenti viene denunciata dal Co.s.p. che registra il “forte disagio del personale, sia maschile che femminile, costretto a percorrere i diversi piani del penitenziario in accappatoio”.
“Il personale è stanco di ricevere da anni continue rassicurazioni  sul funzionamento degli impianti ma ciò non è accaduto”.  Il sindacato autonomo in una nota inviata al Provveditorato regionale chiede che nel carcere di Foggia si autorizzi  l’anticipo dell’orario di apertura della mensa di servizio dalle 11,30  alle 11,15. “In questo modo - spiega il segretario nazionale Mastrulli - si darebbe la possibilità al personale di accedere con un margine di tempo superiore a quello attuale al fine di poter effettuare il cambio turno con i colleghi”. Mastrulli nel rimarcare le criticità irrisolte dell’istituto di pena foggiano a causa della carenza strutturale di fondi, ricorda le condizioni critiche del penitenziario nel quale si trovano 630 reclusi a fronte di una capienza tollerabile di 310 posti letto, con un personale di  appena 261 unità”

                                                

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

  • Cosa fare in caso di puntura da medusa?

I più letti della settimana

  • Cadavere carbonizzato sulla SP 66: le telecamere riprendono la vittima mentre riempie la tanica di benzina con cui si è data fuoco

  • Incidente mortale tra San Severo e Apricena, violento scontro tra auto e tir: purtroppo c'è una vittima

  • Il mare della Puglia è il terzo più bello d'Italia: quello di Vieste, Mattinata, Tremiti e Monte premiato con 4 vele

  • Tragedia nelle campagne del Foggiano: bracciante agricolo muore schiacciato da un trattore

  • Macabro ritrovamento lungo la Provinciale 66: auto in fiamme, dentro c'è un cadavere

  • Esplode silos in azienda cereagricola: paura ad Ascoli Satriano

Torna su
FoggiaToday è in caricamento