Stop alla 'Carrese', "buoi tormentati da bastonate e colpi di pungolo". Tomasi: "Santi e Madonne non si onorano così"

Il commento di Roberto Tomasi - presidente Comitato Europeo Difesa Animali onlus - dopo la decisione del Prefetto di Foggia che ha bocciato il piano di sicurezza della la Corsa dei Buoi di Chieuti

Un'immagine della Corsa dei Buoi a Chieuti

"È con soddisfazione e sollievo che apprendiamo la decisione della Prefettura di non permettere lo svolgimento della corsa dei buoi di Chieuti per quest'anno. Avevamo segnalato lunedì prima della riunione al Prefetto che la corsa comporta un evidente maltrattamento dei buoi; prova ne sia che Servizi Veterinari si sono sempre espressi contro l'utilizzo dei pungoli, ufficializzati invece nel regolamento della corsa e necessari per costringere i buoi a correre, tormentati da bastonate e colpi di pungolo" afferma Roberto Tomasi - presidente Comitato Europeo Difesa Animali onlus.

Tomasi spiega: "A dimostrazione di quel che avviene, vi è il filmato girato dagli stessi Carrieri e pubblicato su YouTube, poi censurato dagli stessi autori". E ancora: "La nostra campagna continuerà assieme a quelle che hanno iniziato molte altre associazioni sia per impedire che vengano spesi fondi pubblici per riempire di botte i buoi, sia per impedire che venga considerata patrimonio culturale da parte della Soprintendenza e del Ministero dei Beni Culturali, come avvenuto in Molise"

Il presidente del Comitato Europeo Difesa Animali onlus conclude: "I santi e la Madonna non si onorano con la violenza e le percosse: la Carrese infiorata di Larino come la venerazione possa svolgersi nella calma e con una coreografia di colori e profumi, non di tormenti e percosse. Quale di queste due immagini rappresenta un'attrazione turistica?"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Coronavirus: altri due casi in Puglia, sono la moglie e il fratello del 'Paziente 1' della provincia di Taranto

  • Scacco matto alla pericolosa 'Banda del Buco', otto arresti tra Foggia e San Severo: i nomi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento