Coronavirus, il caso di San Marco in Lamis finisce sul 'The Guardian': "Il virus prolifera con gli errori umani"

Il quotidiano britannico dedica un lungo articolo all'epidemia, menzionando il caso del 75enne morto nel comune garganico

Coronavirus conseguenza di errori umani. Anche i più piccoli possono aggravare la situazione. Così sostiene il 'The Guardian', il noto quotidiano britannico, che nella sua edizione online dedica un articolo all'epidemia in Italia e nel resto del mondo

Il lungo articolo a firma di Peter Beaumont, Lorenzo Tondo e Kim Willsher, parte ripercorrendo l'episodio di San Marco in Lamis, dove un uomo di 75 anni è morto nella sua abitazione "prima che si sapesse di essere positivo al Coronavirus e che avesse trasmesso il virus alla moglie e alla figlia, che sono poi entrati in contatto con parenti e amici giunti al funerale, 70 dei quali ora sono in quarantena", si legge nell'articolo. 

La figlia dell'uomo deceduto a San Marco: "Noi vittime due volte"

Si fa riferimento al soggiorno dell'uomo a Cremona, da una delle figlie, "città dove l'epidemia è più diffusa", in seguito al quale si è ammalato ed è morto dopo il suo ritorno nel comune garganico. "La vicenda è ora oggetto di indagine".

Nell'articolo ci sono anche le dichiarazioni di Vaccaro: "Un test effettuato sul defunto ha rivelato che l'uomo aveva contratto il virus, ma i risulatti sono arrivati solo dopo che il corpo era stato consegnato alla famiglia. Avrebbero dovuto attendere i risultati del test", ha dichiarato il Procuratore della Repubblica di Foggia. 

Il caso di San Marco in Lamis, secondo gli autori dell'articoli, è emblematico di come il Coronavirus sfrutti gli errori umani per diffondersi implacabilmente in tutto il mondo: "Il virus si è insinuato tra varie lacune: dalla mancanza di massimo impegno a kit test difettosi, a protocolli applicati male, passando per ritardi, opportunità mancate e sfortuna". 

"E modelli simili si sono ripetuti in tutto il mondo. Negli Stati Uniti Trump ha seminato confusione con commenti spesso in contrasto con i fatti, cercando di minimizzare l'epidemia a pochi mesi dalle elezioni". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Il gruppo Amadori vende azienda del Foggiano per 30 milioni. I nuovi proprietari sono le 'Fattorie Garofalo' di Capua

  • Coronavirus in Capitanata: positivo intero nucleo familiare. Piazzolla: "Tracciata catena dei contatti. Situazione sotto controllo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento