Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, a Orta Nova nessun contagio. Il sindaco: "Il cittadino ortese positivo vive da tempo in un altro paese"

Mimmo Lasorsa smentisce la presenza di contagi nel comune dei Reali Siti, come riferito dal bollettino della Regione: "Nessuna comunicazione dalla Asl"

 

Nessun caso positivo a Orta Nova, per ora. È il sindaco del centro dei Reali Siti in persona a smentire la notizia (scaturita dai dati del bollettino epidemiologico emesso ieri dalla Regione Puglia) della presenza di una persona positiva al Covid-19.

Fermo restando che prima di ufficializzare una positività serve il pronunciamento dell'Asl, Domenico Lasorsa precisa che l'uomo trovato positivo al Coronavirus, pur essendo ortese, non vive più da molto tempo nel comune di origine e quindi è errato affermare che a Orta Nova ci sia un caso di positività: "Se ci fossero dei casi nel nostro paese, la Asl avrebbe già posto in atto le misure per controllare i contatti avuti dalla persona contagiata".

Dunque, al momento, non c'è nessun contagio a Orta Nova: "Sono tenuto a informarvi qualora dovessero sorgere dei casi, perché non nascondo né falsifico le notizie. Tuttavia chiedo ai giornali di attenersi a fonti certe e ufficiali", avvisa.

Ma malgrado Orta Nova sia ancora zona grigia (ovvero con zero contagi) il livello di allerta resta massimo: "Molti di voi mi hanno chiesto di blindare Orta Nova, ma legalmente non possiamo farlo. Possiamo, però, cercare di controllare i movimenti in entrata e in uscita dal paese. Con gli altri sindaci dei Reali Siti abbiamo chiesto l'invio di militari per dar manforte ai carabinieri e alla Polizia Locale, e rafforzare il sistema dei controlli". 

Lasorsa conclude: "Abbiamo anche emesso un'ordinanza sui venditori ambulanti, per scongiurare gli assembramenti e il rischio contagi. Con la squadra sto lavorando per garantire massima sicurezza, ma da soli non ce la facciamo. Abbiamo bisogno che restiate tutti a casa per evitare ogni tipo di problema". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento