In arrivo un nuovo decreto, filtra una bozza: restrizioni fino al 31 luglio e multe fino a 4mila euro per i trasgressori

Tutte le novità nella bozza di un nuovo decreto che attende il via libera del Consiglio dei Ministri: "Le Regioni potranno inasprire o modulare le misure secondo l'andamento dell'epidemia fino al 31 luglio 2020"

Foto Ansa

+ L'aggiornamento del Premier Giuseppe Conte +

Nuova stretta per il contenimento dell'epidemia di Covid-19. Il Consiglio dei Ministri è riunito a Palazzo Chigi per il via libera al nuovo decreto Coronavirus che, come si legge nella bozza del decreto, imporrà multe più salate per i 'furbetti' che aggirano le regole.

In particolare, sono previste multe più salate, da 500 a 4mila euro in sostituzione dell'ammenda di 206 euro prevista finora per i trasgressori, mentre la confisca del veicolo, da uno e tre mesi, è stata al momento depennata dal testo. Infine, già da ieri è già stato deliberato il via libera all'uso di droni per i controlli delle forze dell'ordine

Come riporta Today.it, nella bozza del decreto le misure per il contenimento del Covid-19 decise dal governo (dal divieto di lasciare la propria abitazione perché in quarantena, alla chiusura di ville e giardini) potranno essere adottate dalle Regioni per periodi predeterminati, ciascuno di durata non superiore a trenta giorni, reiterabili e modificabili anche più volte fino al 31 luglio 2020 "e con possibilità di modularne l'applicazione in aumento ovvero in diminuzione secondo l'andamento epidemiologico del predetto virus".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come si legge nel testo le Regioni potranno limitare o inasprire le misure di contenimento. Tali misure dovranno essere confermate dal Governo se saranno applicate su più della metà del territorio regionale o su metà della popolazione residente. Anche i sindaci potranno introdurre o sospendere l'applicazione di una o più misure. Tra le nuove misure al vaglio la possibilità ai prefetti di utilizzare le forze armate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Tragedia alle porte di Foggia: violento schianto contro il muro di una villa, muore 50enne di Orsara

  • Tragedia sfiorata in mare: madre e figlio rischiano di annegare, militare si lancia in acqua e li salva

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Incidente sulla Statale 16, scontro frontale tra due auto: cinque feriti

  • Morsa da un rettile mentre è al lavoro nei campi. Corsa in ospedale per una giovane bracciante: "Era sopraffatta dal dolore"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento