Sicurezza in stazione e sui treni: aumentano i controlli: giro di vite della PolFer

Nel complesso, identificate 6.982 persone sospette, 3 persone sono state arrestate e 7 denunciate. Controllati 264 treni, 414 le stazioni e portati a termine 32 servizi antiborseggio

Immagine di repertorio

Illegalità diffusa, giro di vite della PolFer nelle stazioni ferroviarie e sui convogli. Il Compartimento della Polizia Ferroviaria Puglia, Basilicata e Molise, diretto da Giancarlo Conticchio, in questi ultimi giorni ha intensificato ulteriormente i controlli di sicurezza, nelle zone sensibili delle stazioni, con particolare attenzione a quelle di Bari Centrale, Foggia, Brindisi, Lecce, Taranto e Potenza, nonché sui treni delle tratte regionali e della lunga percorrenza diurna e notturna.

Tutto questo, al fine di contrastare fenomeni illegali oltre che in relazione al delicato scenario internazionale. In questo contesto, la sera dello scorso sabato, 16 aprile, il personale della PolFer di Foggia ha proceduto al controllo di un gruppo di cittadini stranieri - risultati, poi, tutti di nazionalità romena - che si aggiravano senza giustificato motivo nella stazione di piazzale Vittorio Veneto. Dalla banca dati, è risultato per uno di loroera destinatario di un ordine di cattura, emesso dalla Procura di Viterbo, per l’espiazione di 2 anni, 4 mesi e 26 giorni di reclusione, poiché condannato per i reati di rapina ed evasione dagli arresti domiciliari. Pertanto, l’uomo - di 28 anni, che risultava anche colpito da un provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale, con divieto di reingresso per anni cinque - è stato arrestato e condotto in carcere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, nel periodo tra il 1° al 17 aprile, la polizia ferroviaria ha identificato 6.982 persone sospette, tra cui 1.192 stranieri; 3 persone sono state arrestate, mentre 7 sono state quelle denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per reati vari. Ancora, sono stati 4 i minori scomparsi rintracciati, 34 le sanzioni amministrative elevate, 264 sono stati i treni controllati e sui quali è stata assicurata la presenza di pattuglie della Polizia Ferroviaria. Nel complesso, sono state 414 le Stazioni sottoposte a specifici controlli, 67 i servizi di pattugliamento delle linee ferroviarie attuati su quelle tratte maggiormente interessate dal fenomeno dei furti di cavi di rame in esercizio in danno di rete ferroviaria e 32 i servizi antiborseggio in stazione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Era bravissimo e un grande lavoratore". Amici e conoscenti in lacrime per Mattia. Pizzeria chiude per due giorni

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Coronavirus, quattro casi e tre decessi in Puglia. I positivi scendono sotto quota mille. Zero contagi e nessuna vittima in Capitanata

  • Sangue in strada, omicidio a Trinitapoli: 43enne freddato con tre colpi di arma da fuoco

  • Ingerisce una sostanza nociva, errore fatale a Monte Sant'Angelo: Donato Ciuffreda non ce l'ha fatta. "Un ragazzo buono"

  • Coronavirus: due casi in provincia di Foggia, solo quattro in tutta la Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento