Processo Medioevo: cinque condanne, non riconosciute modalità mafiose

Assolti Giampero Vescera e Antonio Azzarone. Condannati Angelo e Giambattista Notarangelo, Marco Raduano, Domenico Colangelo e Giuseppe Germinelli

Immagine di repertorio

Quattro anni di reclusione a Domenico Colangelo, cinque a Giuseppe Germinelli, otto anni e quattro mesi a Giambattista Notarangelo e a Marco Raduano, e undici anni ad Angelo Notarangelo.

E’ l’esito della sentenza del processo Medioevo, omonimo termine con il quale era stata denominata l’operazione dei carabinieri di Vico e Foggia, che il 14 aprile del 2011 portò all’arresto di sette soggetti, due dei quali assolti (Giampiero Vescera e Antonio Azzarone), che erano accusati a vario titolo di detenzione e produzione di sostanze stupefacenti, ricettazione ed estorsione con l’aggravante delle modalità mafioso: aggravante che però non è stato riconosciuto

I condannati dovranno risarcire le parti civili, vale a dire gli imprenditori turistici taglieggiati con violenza inaudita, costretti a subire continue vessazioni, minacce e atti intimidatori da parte degli affiliati al clan locale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Se non riconscono le modalità mafiose in questo caso, quando lo devono fare? Strana sentenza.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La banda del tombino non si ferma: furto in via Trento, un altro sventato dalla polizia in Corso Giannone

  • Cronaca

    Omicidio sulla Statale 16: ucciso uomo che trasportava finocchi, forse un tentativo di rapina finito male

  • Cronaca

    Donna nel mirino dell'ex: 4500 telefonate e migliaia di sms, molestie, minacce di morte, pedinamenti e appostamenti

  • Cronaca

    Operaio di San Severo travolto e ucciso sui binari mentre lavorava: disposta l'autopsia

I più letti della settimana

  • Violenza sessuale su una paziente: arrestato infermiere di 'Casa Sollievo della Sofferenza'

  • Sorprende alunna nei corridoi e la rimprovera, vicepreside schiaffeggiato da genitore all'uscita di scuola

  • Il maltempo fa paura: fulmini, trombe marine e grandinate nel Foggiano. Primi fiocchi di neve

  • Tragedia sui binari: operaio foggiano investito e ucciso da un treno

  • Terribile sequenza di rapine a mano armata: quattro colpi ai distributori di carburanti, tre in meno di mezz'ora

  • Colpi di arma da fuoco sulla Statale 16: banditi puntano autocisterna di gasolio e sparano, la rapina fallisce

Torna su
FoggiaToday è in caricamento