Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Cerignola prega e riflette, due dei sei ragazzini investiti sono gravi. Il vescovo: "Difendiamo la vita con la prudenza"

Ampia partecipazione questa sera alla veglia di riflessione e preghiera organizzata dalla scuola secondaria di 1° grado, l'istituto Pavoncelli di Cerignola, per i sei ragazzi investiti sabato sera in via Tiro a Segno

 

Questa sera genitori e figli, alla presenza del vescovo, si sono stretti attorno alle famiglie dei sei ragazzini di 12 e 13 anni investiti sabato sera da una Fiat Punto guidata da un giovane di 25 anni alla guida.

"Di fronte a una situazione così disperata noi vogliamo continuare ad avere speranza. Ormai sono diverse volte che ci incontriamo a Cerignola per pregare per dei giovani in seguito ad incidenti o a qualcosa che li ha colpiti. Dobbiamo difendere la nostra vita, e c'è un unico modo per farlo: la prudenza" il monito di mons. Luigi Renna alla piazza riunita in preghiera nel piazzale dell'Istituto Pavoncelli frequentato dai feriti.

L'episodio ha scosso profondamente la città. Tre dei sei ragazzi hanno riportato gravi ferite, le condizioni di un 13enne ricoverato nel reparto di Rianimazione a Casa Sollievo della Sofferenza sono ancora molto gravi, l'altro paziente grave è ricoverato nello stesso reparto degli Ospedali Riuniti di Foggia. 

Potrebbe Interessarti

  • Brindisi-Foggia finisce in rissa, scontri tra tifosi nel parcheggio dello stadio: le immagini dei tafferugli

  • Bagno di folla (e fischi) a Peschici per Salvini, che la prende male e risponde: "Voi, fastidiosi come le zanzare"

  • Giuseppe Conte: "Mi dimetto". Il Premier lascia dopo 14 mesi ma prima massacra Salvini e la Lega

  • VIDEO | Foggia stregata da Massimo Ranieri: è festa grande in Piazza Cavour

Torna su
FoggiaToday è in caricamento