Gay rifiutati, sindaco indignato a Matteo: "Venite presto sarete nostri ospiti" (perché "San Severo non è omofoba")

Francesco Miglio commenta l'episodio di intolleranza che ha visto protagonista in negativo la sua città. Una donna avrebbe rifiutato di affittare casa a Matteo, omosessuale di Modena, perché in compagnia di un altro ragazzo

Foto di repertorio da NapoliToday

Il caso di Matteo, giovane omesessuale di Modena al quale una donna di San Severo avrebbe rifiutato di affittare casa perché in compagnia di un altro ragazzo, quindi perché gay, ha suscitato scalpore e imbarazzo.

La notizia ha fatto il giro del web e la città dell'Alto Tavoliere è finita nel mirino di turisti e vacanzieri, indignati dalla vicenda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul caso si è espresso anche il sindaco Francesco Miglio: "San Severo, la città di cui sono sindaco dal 2014, è una comunità di persone accoglienti, affabili, ospitali. Sono mortificato e molto dispiaciuto per quanto accaduto a quei due ragazzi non ricevuti in un B&B della mia città perché omosessuali. Mi auguro che loro possano presto tornare a San Severo, saranno ospiti degli amministratori comunali.  Noi li aspettiamo, perché la nostra è una città che accoglie, non discrimina e, soprattutto, non è omofoba"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • In arrivo un nuovo decreto, filtra una bozza: restrizioni fino al 31 luglio e multe fino a 4mila euro per i trasgressori

  • Capitanata sotto choc, medico muore nell'inferno del Coronavirus. "Unica colpa è di aver fatto il suo dovere"

  • Bollettino tragico: quattro morti in provincia di Foggia, solo oggi 120 positivi al Coronavirus in Puglia

  • Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

  • Chiudono le pompe di benzina e gasolio: si comincia da mercoledì: "Da soli non ce la facciamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento